Un giovane regista pazzo (Davvero)

Per la rubrica (mai lanciata) “GIOVANI REGISTI ITALIANI”, oggi vi parlo di “Mister X“. Detto proprio onestamente, pensavo che personaggi come “Mister X” vivessero solo in America!   E invece fortunatamente  NO, è Italiano e l’ho trovato sulla mia strada per via di un progetto al quale stiamo collaborando in queste settimane.

Parlandoci al telefono ammetto che mi era sembrato fosse tutto nella “norma”, ma poi, una volta faccia a faccia e dopo aver visto alcuni suoi lavori ho capito che c’era ben poco di “normale” e che AVEVO DAVANTI UN REGISTA PAZZO (MA GENIALE). METTIAMOLA COSI’: LA VERSIONE ITALIANA DI ROB ZOMBIE (?). Attenzione, non vuol dire che questa persona giochi ad essere qualcun altro (come fanno tanti), perché altrimenti oddio, mi sarebbe stato sulle p***e! No, lui è davvero  “alternativo”, gira (e fa) cose fuori di testa e permettetemelo, nel panorama dei giovani registi Italiani, uno così “fuori” non vedevo l’ora di incontrarlo! In che senso “fuori”? Comincio a darvi qualche indizio facendovi vedere questa foto.

Non vi scandalizzate, sono solo alcuni dei fumetti erotici che “Mister X” ha disegnato e venduto per tanti anni. Adesso fa altro… Ha deciso di fare il regista, appunto, e sono contento della sua scelta perché molti suoi lavori in cantiere (non erotici!) sarebbero davvero “l’alternativa” di cui abbiamo bisogno visto che il nostro cinema, indie e non, continua a sfornare solo (o quasi) film e corti a tema sociale.

Ma facciamo un passo indietro, al suo esordio appunto, con un mediometraggio girato nel 2001 e prodotto dal Comune di Milano, intitolato “MARASMA MILANO” .  Un folle viaggio per la metropoli del Nord Italia, tra verità e finzione, aberrazioni solitudine e morte, come nella miglior tradizione dei Mondo Movies degli anni settanta.  Mai sentito parlare di MONDO MOVIES? Il Mondo movie è un genere cinematografico degli anni sessanta e settanta sviluppatosi in Italia. Le opere di questo genere si caratterizzano per contenuti semi-documentaristici volutamente scandalosi, sia in ordine a tematiche sessuali che violente. Questo film di Giovanni, Marasma Milano, inoltre risulta essere l’ultimo nel suo genere, al mondo. Date uno sguardo alla custodia del DVD:

Ma andiamo avanti con una chicca:

nel 2009 ha girato (in pellicola Super 16 mm) un Pitch Trailer intitolato “BEWARE OF THE DOG” (Attenti al Cane). La sinossi è questa: Due americane in gita ad Orvieto vengono rimorchiate da due fratelli italo-americani al cospetto dei diavoli del Signorelli, all’interno del Duomo. Poco dopo finiranno in pasto a quei diavoli in carne e ossa.


Quando lo vidi on-line impazzii perchè adoro da sempre gli Slasher Movie anni ’80! Lo trovai semplicemente perfetto (è un prodotto italiano). Cos’è uno SLASHER MOVIE? Wikipedia dice: “…quel gruppo di film horror in cui il protagonista indiscusso è un maniaco omicida (spesso mascherato) che dà la caccia ad un gruppo di persone (spesso giovani) in uno spazio più o meno delimitato, utilizzando in genere armi da taglio per ucciderli in modo cruento”. Per citare Hans Landa (Inglorious Basterds, ndr): “Il Furher non lo avrebbe descritto meglio…”. Ecco qui POSTER e TRAILER!

.

Ok, è arrivato il momento di svelare l’identità di “Mister X”. Il suo nome è GIOVANNI BUFALINI. Certo, qualcosa di strano anche nel suo cognome doveva esserci per forza, tutto torna. Sappiate che Giovanni firma i documenti cartacei di lavoro e non, con un timbro che imprime sulla carta l’immagine di un Bufalo! Già, forse lo fa per esorcizzare gli sfottò di chi approfitta del suo cognome per fare atti di bullismo come questo qui sotto:

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Vabbè, mi sembra giusto anche far vedere foto normali in cui si vede il vero “volto” di Giovanni, eccone un paio:

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Ovviamente il paragone iniziale fatto con Rob Zombie ha un perché. Oltre al già segnalato “Beware of the dog”, c’è l’inevitabile capitolo VIDEOCLIP senza il quale paragone non potrebbe esserci. Eccone uno girato da Giovanni, questo qui è CAPRICORN – ONE DAY:

Ma il capolavoro che purtroppo posso solo raccontarvi e non documentarvi, è un videoclip che Giovanni ha girato niente meno che con AMANDA KNOX, quando lei ancora era in carcere! Com’è possibile una cosa simile? Bè, purtroppo il video è stato venduto ed è ancora inedito. Ma ne sentiremo parlare, potete starne certi, lo vedrete presto.

Eppure Giovanni Bufalini non vive solo di HORROR e METAL, anzi, chi di voi ci crede se vi dico che ha vinto un NASTRO D’ARGENTO con un cortometraggio di genere “che più Italiano non si può”? Ebbene sì, un corto prodotto da due perfetti sconosciuti come i fratelli Beppe e Rosario Fiorello. Il titolo del film breve è “DOMANI”, con Beppe Fiorello protagonista. Ecco la locandina:

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Di “normale” ha fatto anche altro, anzi, togliamo la parola “normale”, perché di normale ineffetti c’è ben poco quando da regista puoi permetterti di dire “Motore, Azione” a Roberto Benigni. E infatti Giovanni ha diretto, seppur per un breve video messaggio intitolato “TRIBUTE TO SOPHIA LOREN”, il “Roberto Nazionale”. Vi mostro una foto dal Backstage e a seguire il video andato in onda sul TG1 alcuni mesi fa:

Bene, concludiamo con una breve biografia di Giovanni, che lasciatemelo dire, sono certo avrà un ruolo importante nel futuro del cinema del nostro paese:

Giovanni Bufalini è nato ad Orvieto nel 1973. Vive a Roma, dove ha concluso nel 2004 il corso Rai Script per sceneggiatori di cinema e fiction. Inizia la sua esperienza professionale a Milano come fumettista e illustratore.  Pubblica, per tutto il corso degli anni novanta, su varie testate e riviste nazionali ed internazionali: dai fumetti per bambini (Il Sole 24 Ore – Touring Club Italiano), alla pubblicità editoriale e per la moda (Loro Piana – Il Sole 24 Ore – Enfantes Terribles – Merlini – Parrini Associati – Star Factory – Opinion Leader), alle illustrazioni sui rotocalchi (Max – Duel – Rumore - Magic Press), fino ai fumetti pornografici (Le Ore Edizioni). Nel frattempo inizia la sua esperienza di docente alla Scuola del Fumetto di Milano, che proseguirà poi anche nel campo dell’audiovisivo, insegnando in varie scuole e accademie di belle arti in tutta Italia. Nel campo dello spettacolo si forma e collabora, come attore e musicista e poi come sceneggiatore e drammaturgo, con: Rutger Hauer, Roberto Benigni, John Truby, John Vorhaus, Andrea Camilleri, Gianluca Fumagalli, Michelangelo Frammartino, Maxime Alexandre, Ennio Fantastichini, Daniele Silvestri, Rosario Fiorello, Beppe Fiorello, Alex Infascelli e Pappi Corsicato.

Insomma, sono davvero contento di collaborare con un artista “diverso” come Giovanni. Speriamo che in giro per l’Italia se ne trovino sempre più di tipi come lui (qualcuno lo conosco già, vero Fabio Guaglione?). Alla prossima!


Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

Se non sei registrato clicca qui registrati