Un corto italiano sotto l’albero!

E’ ufficiale ormai, e vorrei urlarlo a squarciagola:  in Italia i filmakers indipendenti hanno deciso di darsi una svegliata. E questa è una bella notizia per tutti, perché così nascono esempi da seguire, cosa fondamentale per crescere.

In questo post vi parlerò appunto di un cortometraggio del quale si è già parlato tanto, e che addirittura sarà possibile trovare come regalo sotto l’albero di Natale. La “vita” di questo film breve dovrebbe essere tramandata di generazione in generazione, perché oltre ad essere un bel lavoro, è l’esempio perfetto del progetto “italiano” perfetto:

Punto primo, TITOLO: .

“SPOSERO’ NICHI VENDOLA”.  I più svegli tra voi avranno già capito di che pasta è fatto il regista ANDREA COSTANTINO. Un titolo simile in un paese come il nostro come potrebbe passare inosservato? Festival assicurati, passaparola scontato.

Punto secondo, DURATA:   18 minuti.  Sempre più spesso mi capita di vedere corti anche superiori a 30 minuti. Mettetevelo in testa, il minutaggio è FONDAMENTALE! Sopra i 20 minuti, in Italia potete prendere il vostro corto e buttarlo dalla finestra.

Punto terzo, SINOSSI: L’Italia di oggi è in constante crisi economica e sociale. Il paese si confronta con la Rete. Beppe Grillo propone un rivoluzionario disegno di legge di iniziativa popolare firmato da 350.000 cittadini italiani. Nel sud Nichi Vendola,  un politico dichiaratamente omosessuale, cattolico e comunista,  conquista una popolarità inaspettata,  mentre la crisi obbliga la famiglia Amoruso a vendere la propria casa.

Analizziamola brevemente. In questo corto si parla di POLITICA, di ITALIA e degli ITALIANI. RISULTATO: “Sposerò Nichi Vendola” approvato, con delibera del 15.12.2008 della Sottocommissione Cinema – Sezione per il riconoscimento dell’interesse culturale dei cortometraggi ha ricevuto 40.000 euro di contributo risultando primo in graduatoria nella seduta del 15 dicembre 2008 con la seguente motivazione: “Cortometraggio che, attraverso lo sguardo del personaggio principale, stimola la riflessione sulle reazioni alla propaganda che riempie le piazze. Da un episodio familiare apparentemente banale, si apre un flash su un pezzo di storia d’Italia e sui conflitti ed i modi di affrontare la vita di tre generazioni. Alla sceneggiatura vanno riconosciute l’originalità dell’idea di partenza ed una struttura narrativa ben articolata che rendono il progetto efficace e di indubbio valore.”

Punto quarto, IL RISPETTO DELLE MAESTRANZE: Il piano finanziario del corto racconta come tutte le risorse utilizzate, pubbliche 40.000 euro e private 9.000, sono state investite nei collaboratori con regolari contratti e relative buste paga. E’ importante sottolinearlo, perché qui in Italia con il fatto che non ci sono soldi per i giovani registi, ormai tutti lavorano e fanno lavorare gratis (o quasi), compresi molti professionisti, finendo involontariamente per abbassare il valore del lavoro di molte importanti figure professionali.

Punto quinto, LA DISTRIBUZIONE: Punto fondamentale, dove il 99% degli indipendenti si schianta uscendo di scena.  Qui Andrea è stato semplicemente UNICO, un vero GENIO: ha creato un fan club su Facebook, un sito web, e PER MESI E MESI ha riempito OGNI GIORNO, AD OGNI ORA,  le bacheche di tutti i suoi contatti con news e curiosità sul suo corto, ottenendo un duplice risultato:

-          ESSERE ODIATO DA MOLTI

-          VEDERE INEVITABILMENTE CRESCERE LA CURIOSITA’ VERSO IL SUO LAVORO

Andrea così facendo ha creato ASPETTATIVE ALTISSIME sul suo film. Spammando il link del sito web, clip con singole scene del corto, il trailer, le interviste, di tutto e di più. Poi è arrivata a rafforzare i suoi piani la selezione alla Mostra del Cinema di Venezia.

E allora a quel punto ovvio che ha capito di dover osare ancora di più. Ha organizzato una prima del cortometraggio nella sua città, Bari, invitando niente meno che il Presidente Vendola. Risultato? Lui ha accettato, e complice la folle campagna mediatica messa su per centinaia di giorni, erano più di 1000 i presenti alla prima! 3 proiezioni pubbliche! Manco fosse Avatar! E TUTTO QUESTO PER UN CORTO!!!

Non contento di quello che aveva fatto, ha creato un sito web dove udite udite “VENDERE LE COPIE DEL CORTOMETRAGGIO”.  Eccolo qui: http://www.sposeronichivendola.it/

Un pazzo? No, per niente. E giustamente è andato oltre. Ha contattato i gestori di alcune sale cinematografiche locali, e si è accordato per fargli proiettare il corto A PAGAMENTO. Al costo di 3 euro potevi andare al cinema a goderti il suo SPOSERO’ NICHI VENDOLA, come fosse un film qualunque. Ora, risultati a parte, bisogno ammettere che queste operazioni non sono cose da tutti. Quindi onore ad Andrea.

Infine, il risultato più eclatante e degno di nota. Proprio in questi giorni “SPOSERO’ NICHI VENDOLA” è in vendita presso le librerie FELTRINELLI (e non solo) in oltre 25 punti vendita in tutta Italia a 4.99 euro!

Ecco la lista:

Pescara- viaTrentoangoloviaMilano – 65122 Pescara (PE)

Lecce – Via 95° Rgt Fanteria n. 9, 73100 LECCE

Roma(Termini) – Piazza deiCinquecentoC.Comm.ForumTermini- 00185Roma (RM)

Milano (Galleria)- ViaUgoFoscolo,3 – 20121 Milano(MI)

Roma(Corso )- ViadelCorso,506 – 00186Roma (RM)

Udine ViaCanciani,15 – 33100 Udine (UD)

Napoli – ViaSanta Caterina a Chiaia,23 – 80121 Napoli(NA)

Milano (p.zaPiemonte) Piazza Piemonte,2 – 20145Milano(MI)

Milano (Baires) CorsoBuenosAires,33 – 20124Milano(MI)

Roma(Colonna) GalleriaAlbertoSordi,33 – 00187Roma (RM)

Bari ViaMelo,119 – 70121 Bari(BA)

Roma(Argentina) LargoTorre Argentina,5/a – 00186Roma (RM)

Roma(G.Cesare)
VialeGiulioCesare,88 – 00192 Roma (RM)

Torino Piazza C.L.N.,251 – 10123 Torino(TO)

Roma(Marconi) VialeMarconi176-184-186-188-190-192-194 – 00146Roma (RM)

Roma(Libia) VialeLibian.186 – 00199Roma (RM)

Roma(Appia) ViaAppiaNuova,427/a-b – 00181 Roma (RM)

Palermo – ViaCavour,133 – 90133 Palermo(PA)

Salerno – CorsoVittorioEmanuele,230 – 84122 Salerno(SA)

Catania – ViaEtnea,283/285/287 – 95125Catania (CT)

Basiliano – Strada Statale13Pontebbana C.Comm.Arcobaleno- 33031 Basiliano(UD)

Bari(Casamassima)
ViaNoicattaro,2,localitàCase Sparse C.Comm.Auchan – 70010 Casamassima (BA)

Marcon – ViaE.Mattei,1/B Area Comm.Valecenter- 30020 Marcon (VE)

Bari(SantaCaterina) – ViaSanta Caterina,19 UnitàImmobiliare 12-13- 70124 Bari(BA)

Assago – Viale fioriC.CommMilanofiori- 20090 Assago(MI)

Milano (Centrale) – P.zza Duca D’Aosta Stazione Centrale- 20100 Milano(MI)

MA COM’E’ STATO POSSIBILE? Volontà amici, coraggio, tenacia, ma soprattutto talento. Non solo come regista, ma anche come manager di se stessi. E ve lo ripeto da 18 lunghi post, ALZATE IL CULO E OSATE!

CHIUDO PROPONENDOVI UNA RIFLESSIONE: QUALCHE ANNO FA, IN ITALIA, IN POCHI SAPEVAMO COSA FOSSE UN CORTOMETRAGGIO (e non sto esagerando). ADESSO, GRAZIE AL CORAGGIO DI UNA MANCIATA DI FILMAKERS INDIPENDENTI, POSSIAMO ENTRARE IN UN NEGOZIO E COMPRARE UN CORTO. PENSATE SE TUTTI CI DIAMO UNA SVEGLIATA DOVE POSSIAMO ARRIVARE. PER QUESTO, VI INVITO A SOSTENERE L’INIZIATIVA DI ANDREA, PERCHE’ SE DARA’ RISULTATI, SARA’ SOLO IL PRIMO DI UNA LUNGA SERIE… E I PROSSIMI A GODERE DI QUELL’ATTENZIONE POTRESTE ESSERE VOI.

Ecco qui il trailer del corto.

Questo invece è il video con Red Carpet + intervista per la Mostra del Cinema di Venezia, dove SPOSERO’ NICHI VENDOLA era in concorso:


Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

Se non sei registrato clicca qui registrati