AFC e Distribuzione di film e corti indipendenti!

Eilà! Prima di proseguire con il post di oggi volevo ringraziarvi per le tante e-mail e i commenti al mio post precedente. Sono contento di aver trovato tante altre persone che condividono i miei stessi pensieri riguardo la realtà disastrosa in cui i giovani filmmakers italiani sono costretti a crescere. Se ci uniamo, come vi ripeto e ripeterò fino allo sfinimento, forse potremo per lo meno far sentire la nostra voce.

Detto questo, inauguro oggi una rubrica del mio blog, che al suo interno parlerà sempre di cinema indipendente ma soprattutto di chi lo aiuta SERIAMENTE.

Volevo parlarvi dell’APULIA FILM COMMISSION (AFC). E’ una Fondazione (ente) nata nel 2007. Alle produzioni e ai filmmaker fornisce servizi che spaziano dalla ricerca di location al booking di hotel, dal casting ai permessi, dai contatti con le pubbliche amministrazioni ai trasporti. La sede è presso il Cineporto di Bari. Ma non solo, tramite il loro FILM FUND contribuiscono alla realizzazione di tantissimi film, cortometraggi e documentari. E infatti è grazie ad AFC che ho potuto girare i miei ultimi corti, ICE SCREAM e POPPITU.

Qui al SUD prima di loro non esisteva nulla, ora invece dopo pochi anni si parla addirittura di una RIVOLUZIONE CULTURALE che parte proprio dal lavoro dell’Apulia Film Commission. E confermo tutto dicendovi che questi ragazzi stanno costruendo qualcosa di grosso, qualcosa che da coraggio ai giovani, che non li fa più scappare dalla propria terra per raggiungere posti come Roma, dove i sogni spesso sono solo illusioni. Loro hanno creato un progetto in cui è facile sentirsi parte attiva, un progetto che offre la possibilità di guardare in faccia quello di cui spesso a Roma si sente solo parlare, IL CINEMA.

Organizzano seminari, incontri con professionisti del settore, hanno persino messo in piedi un festival stratosferico come il BIFEST, che ha portato nel capoluogo pugliese i più grandi del cinema italiano; un festival in grado di coinvolgere un’intera città come Bari, dove sino a qualche anno fa la gente non sapeva nemmeno cosa fosse un fottutissimo cinema.

Gli uffici dell’AFC sono presso i cineporti di LECCE e BARI, strutture con sale trucco, costumi, magazzini per deposito attrezzature cinematografiche, uffici, sale riunioni, bar e  sala video/conferenze. E come vi accennavo prima, soprattutto a Bari ormai è semplice sentirsi come nella capitale del cinema italiano, visto che oramai i più grandi autori girano i loro film qui. E qui ci passano il tempo, condividendo il proprio lavoro con noi giovani. Infatti l’AFC organizza dibattiti e incontri con registi e attori, creando un contenitore culturale che NON ESISTE in Italia da nessuna parte.

Con voi lettori del blog ho spesso discusso sul fatto che nel nostro paese non ci fosse anima viva impegnata a far qualcosa per il cinema indipendente. Ecco, come vi dicevo in realtà qualcuno c’è, e i ragazzi dell’AFC sono tra i pochi a farlo con passione e iniziative costanti. Ultima quella del progetto FRONTIERE. Di cosa si tratta?

Ecco qui i siti dove scoprirlo:

–          FRONTIERE SITO UFFICIALE

–          FRONTIERE PAGINA FACEBOOK

–          FRONTIERE NEWS EVENTO

Riporto le bellissime parole del presidente dell’Apulia Film Commission, Oscar Iarussi, riguardo FRONTIERE:

“Lungo le frontiere il passo è sospeso. I tempi della traversata, dell’incertezza, della paura e della speranza sono gli unici veramente vivi. Lungo le frontiere non c’è fiction che tenga, perché la vita è clandestina, nascosta, inquieta, rischiosa. Come per i migranti, non c’è passaporto, se non lo sguardo dell’Altro. Un azzardo sempre inedito. FRONTIERE – La prima volta non è un festival, è una ricerca. Non è un progetto, è un tragitto da condividere all’insegna dello spettacolo della realtà. A Bari, dal 21 settembre al 1° ottobre 2011, cineasti, musicisti, fotografi, studiosi e narratori si passeranno il testimone in un’alternanza di immagini, parole, suoni improntati alle declinazioni possibili della “prima volta”. Mondi.

ED ORA UNA NOTIZIA BOMBA! Leggete qui la news scritta da Francesca Romana Moretti proprio qui sul sito (e questo mese anche sulla rivista)!  E già! DISTRIBUZIONE INDIPENDENTE! FILM INDI ITALIANI FINALMENTE AL CINEMA.

Mi perdonerà Francesca se riassumo in poche parole il suo articolo.

DISTRIBUZIONE INDIPENDENTE è una catena distributiva per film INDIPENDENTI che conta ben 260 SALE tra F.I.C.C. (Federazione Italiana dei Circoli del Cinema) e C.G.S. (Cinecircoli Giovanili Socioculturali). Il pubblico per vederli pagherà solo la quota associativa del circolo”.

RAGAZZI, E’ QUELLO DI CUI SI DISCUTEVA ANCHE CON INDIE CINEMA DURANTE L’INCONTRO ALLA CASA DEL CINEMA DI ROMA, un circuito di distribuzione alternativo, che dia la giusta visibilità a prodotti senza grossi nomi alle spalle ma comunque con un alto livello qualitativo. Questo è il SITO UFFICIALE del progetto. All’interno del sito si parla di un CATALOGO di film, corti e documentari. Si tratta solo di capire come entrare in quel catalogo, ma questo saprò dirvelo nel prossimo post.

Gli ideatori del progetto? Giovanni Costantino, Alessandra Sciamanna e Daniele Silipo. SEGNATEVI QUESTI NOMI. Li intervisterò sul mio blog il più presto possibile!


Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

Se non sei registrato clicca qui registrati