Corti “al sangue”? Anche in Italia si può!

Ciao ragazzi, come butta? Sono strafelice per la considerazione che date al mio blog e vi ringrazio per le mail indirizzate ad Anna, che al momento è impegnata sul set del primo film di Pippo Mezzapesa, prodotto da Fandango. Presto risponderà a tutti, promesso.

Quanto al mio benedetto progetto di condivisione, nel post precedente vi ho detto che cominciano a contattarmi professionisti con la P maiuscola, per aiutarmi a diffondere notizie e consigli utili ad aiutare giovani filmakers oltre che a migliorare il livello medio dei corti italiani. Bene, sono orgoglioso di potervi annunciare per questo sesto post, la collaborazione con un vero e proprio mito, lo Special Make-up FX Artist, ANDREA LEANZA!  Ve lo presento subito:

Andrea cura le trasformazioni degli attori Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio per la serie televisiva in onda su Mtv “I SOLITI IDIOTI”, modella e disegna dinosauri per la GEOMODEL, crea maschere e qualunque tipo di “materiale” per film cruenti (vedi nella foto più in basso nel post, il gatto finto creato per un mio corto).

.

.

è inoltre il truccatore degli effetti speciali di ICE SCREAM, uno dei corti “al sangue” più premiati degli ultimi anni. Non posso dirvi niente o mi ammazza, ma Andrea è sulla buona strada per fare il grande salto a stelle e strisce. E che salto! Quindi approfittate subito perchè a breve non sarà più semplice contattarlo!

Ho chiesto ad Andrea di scrivere due righe che lo rappresentino, ed ecco qui: “Adoro scolpire, toccare la materia, adoro la cura maniacale del particolare, creare l’ illusione del vero. Mettere lo spettatore nelle condizioni di non essere in grado di distinguere il vero dal falso. Per quanto possa essere derivante dalla fantasia, una forma dovrebbe poter funzionare ed essere credibile, e possibile nel mondo reale.” -Andrea-

Quante volte vi è capitato di vedere un corto o un film italiano indipendente (e non solo), magari anche girato bene, ma senza un trucco realistico e d’impatto? Torniamo sempre al solito discorso, su un set deve funzionare tutto, non importa solo che il regista sia bravo, o che lo siano gli attori, lo deve essere tutta la squadra, perché il CINEMA è un lavoro di squadra; un solo punto debole e il vostro film crolla. Figuriamoci poi per un horror, o per un film con scene che prevedano ferite, sangue o effetti particolari di trucco. Bisogna essere attenti a non sottovalutare nulla.

Quanto ad Andrea, vi assicuro che è grazie a quelli come lui che esiste la parola GENIO.  E ve lo dimostro. Nel 2009 lo contattai per curare gli effetti speciali di trucco per ICE SCREAM, un corto che avrei girato qualche mese dopo. Oltre ad essere una persona umile, non mi mandò a quel paese quando per via della mia inesperienza gli domandai “se ti pago 500 euro, puoi massacrare il protagonista del mio corto ai livelli di James Caveziel in “The passion”?   Io ero davvero convinto che lui dovesse venire sul set e fare il suo lavoro qualche ora prima, ignoravo il lavoraccio di preparazione che avrebbe dovuto gestire nelle settimane precedenti al set, come ad esempio la creazione del calco del viso dell’attore. Insomma, messa in pace la mia anima e aperto il portafogli, ho potuto scoprire le straordinarie doti umane e artistiche di Andrea. Guardate queste foto di backstage e fatevi un’idea (CLICCANDO “QUI” POTETE ANCHE VEDERE UNA CLIP VIDEO DAL BACKSTAGE di ICE SCREAM, la scena del gatto morto creato da Andrea, ovviamente il gatto è finto, noi amiamo gli animali!):

Ecco quello che ha da dirvi Andrea: “Vorrei potermi rendere utile per chiunque voglia conoscere qualcosa di più del mondo dello Special make-up. Effetti di sangue, dentiere, protesi, creature, mostri, invecchiamenti, ingrassamenti. Se volete avere un’idea “visiva” potete dare un’occhiata a questo link. Molti giovani (e non) registi vorrebbero realizzare delle opere con effetti di questo tipo e si rivolgono a noi effettisti senza avere la minima idea di quanto ci voglia in termini di TEMPO e di SOLDI a creare un certo tipo di effetto. Purtroppo questi due fattori, il TEMPO e i SOLDI, sono determinanti. Spesso si pensa che nei nostri laboratori ci sia già tutto pronto stile “Supermercato degli effetti speciali” e così ti capita di essere chiamato per una produzione quando ormai tutti gli altri reparti sono stati formati, avvisati, preparati, pronti a partire, senza considerare che dal momento in cui tu vieni ingaggiato la maggior parte del lavoro la devi fare in laboratorio ad hoc PRIMA che inizino le riprese.


Calchi delle parti dell’attore, modiche e passaggi vari, resine, siliconi, modellature, stampi delle modellature, produzione delle protesi, TEST DI TRUCCO (che parolaccia eh??  …purtroppo raramente utilizzata…). Ad esempio, se una produzione chiama e mi chiede un invecchiamento completo di tutta la testa dell’attore (stile Ruggero De Ceglie ) e ha solo 2 settimane di tempo da lì all’inizio delle riprese, probabilmente rifiuterò il lavoro perché non ci sarebbe il tempo materiale per realizzarlo.Come minimo dovrebbe chiedermelo un mese prima e già saremmo al limite. O ad esempio, come mi è successo pochi giorni fa, mi è stato chiesto un preventivo per un braccio iperrealistico, stile Muek o Cattelan per capirsi, e io ho risposto che poteva variare un po’ se volevano anche i peli punzonati uno ad uno e che ci si aggirava tra i 3.500€/4.000€. La risposta è stata: “ah! Cacchio! Io avevo un budget di 50€!”… NO COMMENT.  Per carità, lungi da me il fare una “LISTA PREZZI”, è impossibile, perchè ogni lavoro va discusso in base all’effetto e all’utilizzo finale che dovrà avere, e ci sono molte variabili che possono fare oscillare il preventivo.


La disinformazione che c’è in Italia riguardo ai “costi” di alcuni reparti credo sia in buona parte colpa nostra. Spesso chi è all’inizio si improvvisa e si definisce “professionista” a prezzi ridicoli, riuscendo a fatica a pagarsi i materiali.Io sono completamente a favore della gavetta, del cercare di accumulare più esperienza possibile, ma ad un certo punto secondo me dovrebbe entrare in gioco una cosa chiamata AUTO-CRITICA. Se sono in grado di dare un prodotto di qualità, è giusto che chi lo chiede lo paghi quello che vale, altrimenti non faccio solo un danno a me stesso ma a tutti i colleghi che si sentiranno dire: “eeeeehh…esagerato!!! A me c’è uno che me lo ha fatto per mooooooolto meno”. Una volta ho detto ad un produttore:  “Ma scusa, se tu vuoi comprare una Lamborghini, e vai dal concessionario dicendo: “io vorrei quella lamborghini maaa…ho solo i soldi per una punto, me la da lo stesso??” Quelli ti mandano fuori a calci nel sedere!” E qui si ritorna al discorso già fatto da Roby riguardo al non fare il passo più lungo della gamba e non scrivere una storia piena di effetti che non potrò realizzare. Ad ogni modo, esistono molti escamotage per riuscire a creare effetti convincenti anche a basso budget, soprattutto per quanto riguarda gli effetti di sangue. Nel prossimo post ve ne illustrerò alcuni molto interessanti e comunque rimango a disposizione per qualsiasi domanda. Alla prossima!!! Andrea.

Uno dei lavori di Andrea per la GEOMODEL:


Se volete fargli qualche domanda per togliervi eventuali dubbi scrivete a [email protected]

Vi segnalo inoltre il Fan Club Facebook e il Canale YOUTUBE di ICE SCREAM, il corto diretto da me e Vito Palumbo, che grazie soprattutto al lavoro di Andrea ha raggiunto ottimi traguardi: PRIMO CORTO ITALIANO SU ITUNES USA, PRIMO CORTO ITALIANO DISTRIBUITO IN BLU-RAY E DVD.

Dunque ragazzi, in attesa di altri consigli “eccellenti” rinnovo l’invito a qualunque professionista voglia mettersi a disposizione del mio blog. Aiutateci a crescere.

P.S. Vi saluto con una clip de “I SOLITI IDIOTI”, la serie televisiva di MTV dove Andrea è Special Make-up Artist, eccola qui!


3 Risposte per "Corti “al sangue”? Anche in Italia si può!"

  • andrealeanzasfx :

    Ci tengo a dire che i trucchi de I soliti idioti li curo insieme ad altri 2 ottimi colleghi: Roberto Mestroni e Paola Breda. :)

  • rob-pulp :

    grandi tutti e tre :)

  • Pingback: Filmakers aiutiamoci! Capitolo “Stuntman”. | Grindhouse – Il blog di Roberto De Feo

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati