Uomini di Dio, un film per Pasqua

L’altro giorno mi sono imbattuto in Uomini di Dio (in originale: Des hommes et des dieux), un film francese basato sull’omicidio di sette monaci dell’Ordine dei Cistercensi della Stretta Osservanza realmente accaduto nel 1996 a Tibhirine in Algeria. Scritto e diretto dal regista ateo (particolare che tengo a sottolineare) Xavier Beauvois, il film è restato in testa agli incassi in patria per ben quattro settimane e si è aggiudicato il Grand Prix Speciale della Giuria durante il Festival di Cannes 2010. Dopo aver visto Uomini di Dio ed essere rimasto profondamente colpito dal suo messaggio di speranza, nonostante il sacrificio volontario e, quindi, il martirio di questi monaci, in occasione della Pasqua mi sono sentito in dovere di consigliare a tutti (credenti e non) questo gioiello del cinema contemporaneo che racchiude, senza sentimentalismi, il messaggio della Passione, Morte e Risurrezione di Cristo.

In un villaggio tra i monti dell’Algeria, otto monaci missionari vivono la loro vocazione tra preghiera, lavoro e assistenza ai malati e ai bisognosi dei paesi limitrofi. Stimati dalla comunità mussulmana locale, questi assistono con preoccupazione a violenti attacchi terroristici che rischiano di portare il paese alla guerra civile. Quando i monaci si trovano a curare un terrorista ferito, la situazione si fa sempre più tesa e i monaci, guidati dall’abate Christian (Lamber Wilson – nella foto), devono decidere se restare o tornare in Francia. La paura rischia di prendere il sopravvento, la crisi spirituale per alcuni di loro è dietro l’angolo e il desiderio di tornare a casa si fa sempre più forte. Gli otto monaci, però, decidono di non compiere decisioni affrettate, ma di prendere ancora più sul serio la loro vita: dalla preghiera al vivere in comunità tra di loro, dall’assistenza ai bisognosi ai compiti quotidiani che ogni giorno li attende. Attraverso l’occhio attento e curioso del regista, Uomini di Dio testimonia cosa significa essere uomini rispondendo fino in fondo a quella chiamata che i cristiani identificano con il nome di “vocazione”.

Sotto, il trailer italiano di Uomini di Dio:

Per contattarmi potete scrivere al seguente indirizzo mail: paolosinopoli@bestmovie.it


2 Risposte per "Uomini di Dio, un film per Pasqua"

  • Pingback: triouvzsitz

  • Pingback: aramnitso

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati