X-Men: First Class, analisi e riflessioni sul primo trailer

Finalmente l’attesa è terminata ed è approdato in Rete il primo trailer di X-Men: First Class, cinecomic reboot della saga e primo film di una possibile trilogia. Ma cosa dobbiamo aspettarci da questo film? Qual è il contesto storico? Chi dovranno combattere gli X-Men? Sono queste alcune delle domande a cui proverò a rispondere, basandomi sul trailer e su tutti gli elementi resi disponibili dalla 20th Century Fox.
P.S. Prima di leggere l’articolo vi consiglio caldamente di guardarvi il trailer (sotto).

Iniziamo dal contesto storico… X-Men: First Class è ambientato durante la Crisi dei missili di Cuba del 1962, uno dei momenti più critici della Guerra Fredda. Erano giorni di terrore e si era sull’orlo di una Terza Guerra Mondiale. Il presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Keneddy avviò un programma di riarmo. In risposta, l’Unione Sovietica installò diverse armi nucleari a Cuba, isola che aveva recentemente instaurato un governo comunista. Quando gli Americani si resero conto della situazione, l’allarme risuonò in tutto il globo e si instaurò uno stato di allerta mondiale. La crisi durò 13 giorni e si risolse con il ritiro dei missili da Cuba in cambio della promessa di non invasione dell’isola e del ritiro dei missili Jupiter installati dagli USA nelle basi di Turchia e Italia (per saperne di più andate su http://it.wikipedia.org/wiki/Crisi_dei_missili_di_Cuba). Il film, come per Watchmen, si basa quindi su eventi realmente accaduti, ma dovrebbe stravolgere la trama stessa della storia.

Magneto (Michael Fassbender)

Nella trama ufficiale diffusa da Fox si parla di un “Armageddon”. Alcuni parlavano del noto villain chiamato Armageddon, altri di una misteriosa catastrofe. Avendo visto il trailer del film, molto probabilmente l’Armageddon si riferisce all’imminente conflitto nucleare. Sotto, la trama ufficiale di X-Men: First Class:
X-Men: First Class segna un epico inizio della saga degli X-Men e rivela la storia segreta di noti eventi globali. Prima che i mutanti si rivelassero al mondo, e prima che Charles Xavier and Erik Lensherr prendessero i nomi di Professor X and Magneto, questi erano due giovani ragazzi che avevano scoperto i loro poteri per la prima volta. Inizialmente non erano arcinemici, ma erano grandi amici che lavoravano insieme con altri mutanti (alcuni familiari, altri nuovi), per fermare l’Armageddon. Successivamente si creò una frattura tra i due che diede inizio all’eterna guerra tra la Fratellanza di Magneto e gli X-Men del Professor X“.

Il trailer inizia con Charles Xavier (James McAvoy), Magneto (Michael Fassbender) e altri mutanti mentre guardano alla televisione il discorso pubblico di Kennedy sul rischio di una guerra nucleare imminente. Successivamente, i due mutanti pare vengano chiamati dal governo americano, probabilmente nella speranza di un loro aiuto. A seguire assistiamo a la Bestia, a bordo di un aircraft, mentre schiva una moltitudine di missili. Ma ciò che attira l’attenzione più di tutto è il finale del trailer, quando Magneto, dall’alto di un jet, solleva dalle acque un sottomarino sovietico circondato da navi da guerra con tanto di bandiera con falce e martello. I costumi…

Charles Xavier (James McAvoy)

Da notare lo scambio di parole tra i due compagni di avventure verso la fine del trailer: «Ascoltami molto attentamente, amico mio. Uccidere non ti porterà la pace», dice Xavier. «La pace non è mai stata un’opzione», risponde Magneto. Quest’ultimo nutre un profondo odio per il genere umano. Quando era solo un ragazzo, infatti, Magneto è stato separato dai genitori durante l’Olocausto ed ha vissuto in prima persona le pene del campo di concentramento e le violenze dei nazisti. Sia Magneto che Xavier desiderano la salvezza dei mutanti, ma le loro incomprensioni porteranno i due a scontrarsi, ponendo così fine alla loro amicizia. Dalle poche scene del trailer, Michael Fassbender sembra interpretare alla perfezione un Magneto giovane, arrogante e pieno di odio, che dà sfogo a tutti i suoi poteri senza pietà.

Nel trailer assistiamo anche alla trasformazione di Emma Frost (January Jones) in diamante e a quella di Hank McCoy (Nicholas Hoult) ne La Bestia, e osserviamo Charles Xavier mentre indossa quello che potrebbe essere un prototipo di Cerebro, uno strumento creato per individuare i mutanti e visto per la prima volta in X-Men di Bryan Singer. Ad attirare l’attenzione è anche il personaggio di Azazel (Jason Flemyng), che nei fumetti interpreta il padre biologico di Nightcrawler, abile combattente in grado di teletrasportarsi. I costumi degli X-Men sembrano riflettere quelli color giallo dei fumetti originali degli anni ’60, allontanandosi così dalle tute più moderne della saga precedente. Il trailer mi è sembrato montato molto bene, ma per il momento resto abbastanza scettico al riguardo. Attendo con ansia il full trailer e magari qualche clip del film per potermi fare un’idea un po’ più chiara. Personalmente sono un grande fan dei primi due film della saga diretti da Bryan Singer, mentre sono rimasto profondamente deluso da X-Men: Conflitto finale e dallo spin-off X-Men – Le origini: Wolverine. Speriamo solo che tutta la fatica compiuta per realizzare gli effetti speciali sia stata impiegata anche per raccontare una storia non banale e ricca di spunti. X-Men: First Class esordirà nelle nostre sale il 3 giugno 2011.

Seguite tutti gli aggiornati sul film sulla nostra sezione Supereroi

Sotto, il trailer di X-Men: First Class:

Per contattarmi potete scrivere al seguente indirizzo mail:
[email protected]


2 Risposte per "X-Men: First Class, analisi e riflessioni sul primo trailer"

  • lauracr :

    la scelta del cast è comunque molto promettente. attendo con fiducia…

  • Pingback: triouvzsitz

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati