Se The Dark Knight Rises si ispira al fumetto Batman: Preda…

Ieri sera ho finito di leggere Batman: Preda (in inglese: Batman: Prey), graphic novel sull’Uomo Pipistrello creata da Doug Moench (sceneggiatore) e Paul Gulacy (disegnatore), originariamente pubblicata dalla DC tra il 1990 e il 1991 su Legends of the Dark Knight e successivamente raccolta in diverse edizioni in un unico volume. Secondo le ultime indiscrezioni, il terzo film del Batman di nuova generazione diretto da Christopher Nolan, The Dark Knight Rises, potrebbe ispirarsi proprio a Batman: Preda.

Personalmente non sono rimasto incollato al fumetto con gli occhi sbarrati, anche se ho trovato alcune idee molto accattivanti. Ad esempio, il personaggio di Hugo Strange, uno psicologo ossessionato dalla figura di Batman, penso che possa essere un cattivo perfetto per il film. Forse è un personaggio un po’ troppo “fumettoso”, ma sono certo che Nolan non avrebbe problemi a renderlo il più realistico possibile. Il fumetto segue le vicende del Dr. Strange, uno psicologo che traccia un’analisi psicologica di Batman in televisione, guadagnandosi le simpatie del sindaco di Gotham. Così viene creata una task force per catturare l’Uomo Pipistrello, con il Dr. Strange in testa alle indagini. Come sempre, Gordon sta dalla parte di Batman, ma la situazione gli sfugge di mano. Il Dr. Strange ipnotizza il leader della task force, trasformandolo in uno spietato vigilante vestito da ninja che scorrazza per Gotham uccidendo criminali e alla ricerca di Batman. Strange accusa così Batman di essere un cattivo modello per Gotham City, tentando di infangare pubblicamente la sua immagine. Le scene d’azione non mancano, così come i dissidi interiori di Batman. L’Uomo Pipistrello, infatti, deve affrontare i “demoni” del suo passato affrontando indirettamente le analisi psicologiche del Dr. Hugo Strange. A fare da sfondo alla storia è anche Catwoman, che però mi è sembrata una brutta copia della Catwoman creata da Frank Miller e David Mazzucchelli nella graphic novel di Batman: Anno Uno.

Se volete leggere la graphic novel potete recarvi nelle fumetterie della vostra città e comprare l’edizione brossurata in carta patinata della Planeta DeAgostini (nella foto sotto), al prezzo di 15,95 euro. Nel fumetto c’è anche una seconda storia con disegni più moderni, realizzata dallo stesso team creativo di Batman: Preda.

Per contattarmi potete scrivere al seguente indirizzo mail:
[email protected]


2 Risposte per "Se The Dark Knight Rises si ispira al fumetto Batman: Preda…"

  • Pingback: triouvzsitz

  • Pingback: aramnitso

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati