Ma davvero ci ha creduto? Davvero ha passato gli ultimi giorni pregustando il momento in cui avrebbe stretto tra le mani quell'oggetto del desiderio che continua a sfuggirgli di mano, nomination dopo nomination? Possibile che l'entourage che gli si stringe intorno non gli avesse raccomandato di non farsi alcun tipo d'illusione e di buttare nel tritarifiuti le zampe di coniglio. Eppure Leo (il corpo tradisce più delle parole) covava in fondo la speranza...
Se fino a qualche mese fa avremmo giurato che il vincitore senza ombra di dubbio agli Oscar 2014 sarebbe stato Steve McQueen con la sua epopea antirazzista 12 anni schiavo, dopo l'annuncio delle nomination di oggi non ne saremmo più tanto sicuri. Se come dicevamo nel precedente post sui Golden Globes, è uso della Hollywood Foreign Press Association spalmare su più categorie i premi per non scontentare nessuno, l'Academy tende a seguire la regola quasi opposta: quando viene conquistata da un film, adora ricoprirlo di nomination e successivamente di premi...
Avete presente come nasce una valanga? Una piccola massa di neve si stacca dalla sua sede e precipitando verso valle raccoglie altri cumuli fino a diventare enorme e velocissima. Sono i termini in cui ci sembra si possa riassumere la polemica sorta attorno a Paolo Virzì e al suo Il capitale umano, travolto da una polemica che dalle pagine dei quotidiani e da Twitter è giunta in Parlamento nei termini di interrogazione della Lega Nord contro il regista toscano, affinché restituisca quei 700mila euro di contributo che il Ministero ai Beni culturali gli ha elargito per realizzare il film...
Ecumenici, riparatori di "torti" e piuttosto prevedibili i Golden Globes 2014. I Globi d'oro - è tradizione nota - premiano un po' tutti, cercando di non lasciare quasi nessuno a mani vuote, tanto che già a livello strutturale non esiste un unico Miglior Film, ma ben due: il Miglior Film Drammatico (che di solito è un indicatore potente per gli Academy Awards) e il Miglior Film Musical o Commedia, anomalia propria di questo premio cinematografico...
Il sacro e il profano, il puro divertimento e l'impegno, il cinema d'autore e quello pop, ma anche la Storia con la S maiuscola. In questa top ten ci sono i film che mi hanno riconciliato con il cinema - come Adele -, catapultato nello spazio - come Gravity -, indignato - come Il capitale umano e La mafia uccide solo d'estate - o portato indietro nel tempo - come Before Midnight e Noi siamo infinito eccetera eccetera...
Non fatevi ingannare dal titolo, ovvero La mafia uccide solo d’estate. L'ex iena Pif non propone un nuovo Gomorra ambientato in Sicilia o una nuova Piovra dai toni cupi. Certamente vi farà stare scomodi sulla  poltrona , suscitando l’indignazione civile, vi farà anche commuovere, ma le verità più grandi ve le travaserà attraverso il sorriso e la risata. La vena poetica , tenera e un po’ surreale, del film farà il resto, controbilanciando la violenza dei crimini raccontati...
Non sono certo la prima a scrivere quanto il programma di Cannes 2013 sia stato dannatamente buono. Chi avrebbe detto poi che il palmares avrebbe accontentato così largamente i miei gusti? Solitamente si è solo parzialmente d’accordo con la giuria e si finisce un festival borbottando tra sé e sé o con i colleghi che quel tal film avrebbe dovuto essere trattato meglio e quel tal altro ignorato, e così via...
Passato il primo giro di boa al Festival di Cannes (14-26 maggio), ecco il mio racconto semiserio della kermesse, dopo 9 giorni sulla Croisette. COLPI DI TESTA E’ stato sicuramente il Festival dei colpi di testa. E non nel senso metaforico di sbandate caratteriali o atteggiamenti schizofrenici o bizze da divo, ma letteralmente. Eh si', perche’ tra l’artista contemporanea di “arte vivente” messa in scena da Paolo Sorrentino ne La grande bellezza che prende la rincorsa e da’ una testata a un acquedotto romano davanti a un pubblico radical chic estasiato; con il povero Grisgris (protagonista del film del Ciad di ieri sera) che da’ di craniate contro la parete, per convincere il piccolo boss locale di essere stato menato dalla polizia, e il Robert Redford di All is Lost di Chandor in mezzo alla tempesta, che sbatte il capo contro alberi della nave e spigoli sottocoperta, non resta che pensare che il vero fil rouge del programma sia proprio la testata… PIOVE SU CANNES Piove sui nostri volti silvani, piove sulle nostre mani ignude, sui nostri vestimenti leggeri … scriveva D’Annunzio...
Oggi alle 5:30 del mattino o della tarda notte, a seconda che si voglia vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto, Best Movie è stato ospite sulle frequenze di RadioDue di Caterpillar AM e, in particolare, della loro Anteprima. Si sono concessi una parentesi totalmente cinematografica di mezz’ora all’interno della loro trasmissione dedicata all’attualità, che in questo preciso momento si è ovviamente buttata anima e corpo sull’elezione del nuovo pontefice e sull’ingresso in Parlamento dei nuovi deputati e senatori...
01 mar
2013
Chiedo scusa a tutti coloro che sono stati attratti qui dal titolo, credendo di raccogliere nuove informazioni sul remake dello sci-fi di Michael Anderson. Il Logan di cui si parlerà qui non è quello a cui si sta dedicando l’autore di Drive, Nicolas Winding Refn, e che avrebbe dovuto avere il suo attore feticcio Ryan Gosling protagonista. Non troverete qui nuovi spoiler o rumor su chi ne farà le veci...