Vi ricordate Be Kind Rewind - Gli acchiappafilm di Gondry? Dove Jack Black, per tenere aperta una videoteca con tutti i vhs smagnetizzati, si mette a rigirare i film in modo amatoriale insieme agli amici? Prendete questa idea, portatela a teatro e sostituite la parola "amici" con "pubblico". Il risultato è Cinemalteatro, un'esperienza che ogni cinefilo incallito dovrebbe provare almeno una volta. Il progetto è di Loris Fabiani (ebbene sì, lo avete visto in Cinemaniacs), Michele di Giacomo (ebbene sì, è il nostro Teo di Cinemaniacs) e Umberto Terruso, che da circa un anno portano in scena film rifatti, tipo Robocop, Top Gun, Il Gladiatore, Flashdance, Via Col Vento...
Fare filosofia non è mai cosa semplice al cinema. L'arte della felicità, in sala dal 21 novembre (da oggi solo a Napoli), punta alto, altissimo, cercando di svelare il segreto per stare bene. Lo fa attraverso le disavventure di Sergio, ex musicista, in preda a malinconie e mal di vivere scatenati dalla scomparsa del fratello, tutto preso a rinchiudere i suoi dolori in un taxi tra le vie di Napoli...
Un paio di settimane fa ho intervistato Luca Barbareschi. L'occasione era l'uscita del suo nuovo film, Something Good. Nel mio lavoro sono molto puntiglioso. Per realizzare buone interviste serve tanta documentazione, capire bene chi si ha davanti. Quando ancora internet non esisteva, per affrontare Dario Argento ricordo che comprai tre libri. Per documentarmi su Luca Barbareschi sono rimasto spiazzato...
Ieri è uscito Beyond: due anime, un videogame per PlayStation 3 che ha molti punti in comune col cinema. Ci recitano Willem Dafoe ed Ellen Page. Lo ha realizzato David Cage, già noto per aver sviluppato altri games che si avvicinano molto a essere dei film interattivi, come il famoso Heavy Rain. Vi si narrano le gesta di una ragazzina con dei poteri paranormali, una specie di Carrie. "Due anime" fa riferimento al fatto che la ragazza è in contatto costante con un'entità invisibile conosciuta come Aiden, di cui possiamo prendere il controllo...
08 ott
2013
Tra poco Zagor sarà al cinema. E' già in edicola da una settimana il film Come Tex nessuno mai. Ieri si sono celebrati i funerali di Giuliano Gemma che di Tex fu l'interprete nel film del 1985. XL di Repubblica dedica la sua copertina a Orfani, nuovo fumetto dal budget milionario. Dylan Dog si vende con una nuova faccia che ancora non ha. Tutti questi eventi hanno un unico comun denominatore: Sergio Bonelli, la casa editrice di fumetti milanese...
03 ott
2013
Sandra Bullock contro lo spazio. Gravity, il film di Alfonso Cuaron da oggi in sala, più che uno sci-fi è un survival movie con un ritmo che lascia senza fiato e un sacco d'ansia allo spettatore. "La vita nello spazio è impossibile", dichiara un cartello prima che il film parta, e i 90' successivi sono tutti a dimostrare quanto sia complesso sopravvivere a un incidente su uno dei satelliti che gravitano intorno alla Terra...
Il capovolgimento totale che sta attraversando il mondo della pirateria in questi giorni ha il sapore di un'escalation da presa in giro, uno scherzo buffo degno del Joker. Prima indicata come il Male assoluto dall'industria audiovisiva, la pirateria ora viene coccolata dagli stessi operatori che prima le puntavano contro il dito; di più siamo arrivati al punto che si sta sostituendo legalmente ai canali ufficiali di distribuzione...
16 set
2013
Il playboy contro il ragazzo serio. L'inglese James Hunt contro l'austriaco Niki Lauda. Due talenti dalle personalità quanto mai diverse che sono stati i protagonisti della Formula Uno degli anni d'oro, quegli anni 70 dove l'Uomo contava (molto) più della meccanica e dell'elettronica. E' il terreno che ha scelto il regista premio Oscar (per Frost/Nixon e A Beautiful Mind) Ron Howard per raccontare una storia sportiva vera dal sapore epico come solo i grandi campioni sanno evocare in Rush, al cinema da questo giovedì...
16 set
2013
Se hai dubbi, chiedi ai pirati. Per anni ci hanno spaccato le palle dicendo che la pirateria audiovisiva era il Male assoluto, che l'industria del cinema sarebbe crollata sotto questo terribile flagello se non si fosse corso ai ripari. A furia di urlare "al lupo, al lupo", la stessa industria si è inqualificabilmente distratta ed è rimasta con il cerino in mano: non riuscendo/volendo aggiornarsi tecnologicamente per offrire ai consumatori ciò che volevano (ovvero "tutto e subito"), non sono riusciti a creare un'offerta legale decente per contrastare l'ovvio...
Dimenticatevi le "big production" stile Fast & Furious. Per Riddick, il personaggio che lo ha reso celebre, Vin Diesel ha voluto mettere in piedi un film con meno soldi ma più cuore. In linea, d'altronde, con il dna della saga. Insieme al regista David Twohy col quale ha creato questo mondo fantascientifico che conta, oltre ai tre film, anche cartoni animati e videogiochi, si è rimesso al lavoro per ridare vita a un personaggio che ormai è divenuto un "cult"...