The Hobbit: andate a vedere il drago

Lasciate perdere i nani, gli elfi e gli hobbit. Al cinema in questi giorni c’è un meraviglioso drago che vale la pena vedere sul grande schermo. Meglio se in 3D e a 48 fps. Si chiama Smaug ed è il vero e assoluto protagonista di The Hobbit – La desolazione di Smaug.
Ora, chi segue questo blog penserà che sono impazzito. Il 3D è una tecnologia che non mi ha mai interessato più di tanto, anzi, nella maggior parte dei casi rende fastidiosamente buie le immagini. Il 48 fps, è il raddoppio del frame rate delle immagini (cliccate qui per approfondire), una tecnologia che rende più luminoso e preciso proprio il 3D ma che purtroppo dona al film un look da documentario di History Channel.
Quindi? Quindi in questo secondo capitolo della trilogia de Lo Hobbit c’è Smaug, un meraviglioso drago che in 3D e in 48 fps diventa la creatura più mastodontica e realistica che io abbia mai visto al cinema.
E quindi, appunto, chissenefrega che il primo capitolo mi era piaciuto così così. Chissenefrega che per due ore vediamo nani che camminano. Chissenfrega degli elfi circensi (Legolas in una scena action super hero effettivamente e acrobaticamente spettacolare). Chissenefrega pure delle storpiature che faranno gridare allo scandalo i puristi del romanzo come la storia d’amore tra un’elfa e un nano o l’apparizione di Sauron. Chissenfrega pure del ben riuscito combattimento contro i ragni che fa paura tanto che sconsiglio di portarci i ragazzi sotto i 10 anni. Chissenefrega perché poi arriva Smaug e per 40 minuti resterete incollati alla sedia a vederlo che si sveglia sotto una montagna di tesori, che chiacchera con Bilbo Baggins con la voce calda e terrificante di Luca Ward, che combatte contro i nani nel regno di Erebor sotto la Montagna Solitaria. Smaug è già Storia del Cinema. Non perdetevelo.

PS
Sotto il trailer de Lo Hobbit – La desolazione di Smaug, una sequenza di Smaug nel cartone animato del 1977 dedicato a Lo Hobbit e un altro meraviglioso drago del cinema: quello di Bewulf di Zemeckis


Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

Se non sei registrato clicca qui registrati