Le fiabe, il cinema e l’arte dello storytelling

Mentre il cinema riporta sul grande schermo le fiabe aggiornate per un pubblico adolescente (leggete qui per avere un elenco completo), l’attenzione dei giovanissimi è rivolta sempre più ai gadget tecnologici. Una recente ricerca indica l’ipad, per esempio, come il regalo ideale per i bambini. Sui tablet ci sono migliaia di applicazioni dedicate alle fiabe classiche, perlopiù libri interattivi. Noi ve ne segnaliamo una che stimola la creatività (dei ragazzi, ma anche dei genitori) per inventare nuove fiabe, nuove storie. Si chiama YouFable – Crea la tua fiaba (la potete scaricare qui), è stata creata dall’autore di questo blog :) e mette a disposizione 30 “carte multimediali”, ovvero illustrazioni che possono attivare con dei touch animazioni, suoni, musiche. Divise in personaggi, ambienti e oggetti, bambini e adulti devono metterne insieme 10 per creare una storia originale. Il gioco, infatti, consiste nel provare a immaginare cosa potrebbe fare, per esempio, Zezù, il lupo che fa baù, sul Galeone dei mari lontani, oppure Amalia la strega che ammalia, con La mantella dei temporali. Su ogni carta selezionata è possibile registrare la propria voce, in modo da salvare la fiaba inventata: così ogni volta che si vuole è possibile riascoltarla o farla ascoltare ad amici e bambini. Per una volta, insomma, si passa la palla al pubblico: chissà se uno strumento in grado di stimolare la creatività, non possa essere anche “educativo” per gli scrittori di domani, siano essi “classici”, “cinematografici” o “interattivi”.


Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

Se non sei registrato clicca qui registrati