Diaz, il blu ray con la provvista

Proprio ieri sono state depositate le motivazioni della sentenza sulle violenze perpetuate dalla Polizia durante il G8 di Genova del 2001. Si legge che la condotta violenta della polizia nell’irruzione alla scuola Diaz ha «gettato discredito sulla Nazione agli occhi del mondo intero». Sono ancora di attualità, insomma, le infami gesta avvenute ormai più di dieci anni fa.
Il film di Daniele Vicari di cui vi parlai assai bene quando uscì al cinema (Leggi Diaz, quando il cinema è grande) è già disponibile in una valida edizione home video.
Lanciato al suono di «La più grave sospensione dei diritti democratici in un Paese occidentale» (Amnesty International) e di «Don’t clean up this blood», il film ripercorre con gli strumenti del cinema di genere e popolare i fatti accaduti il 22 luglio 2001, con il chiaro intento di non far dimenticare un fatto decisamente importante nella storia del nostro Paese, se non addirittura una casistica mondiale (che rendeva il film, oltre che per la sua realizzazione altamente qualitativa, assai adatto a una nomination agli Oscar).
L’edizione Blu Ray offre negli extra degli approfondimenti intriganti.

Per chi vuole approfondire la vicenda
Il documentario “La provvista” di Carlo A. Bachschmidt  di ben 50′ ricostruisce la vicenda facendo luce sugli aspetti politici, giudiziari e legali con l’aiuto degli avvocati protagonisti del processo. Quello che nel film solo si intuisce, nel documentario viene spiegato bene, facendo nomi e cognomi dei responsabili. L’estratto delle testimonianze dal film “Black Block” di Carlo A. Bachschmidt (12′) intervista le vittime coinvolte, mostrandoci il vero volto di alcuni dei protagonisti del film

Per chi ama il cinema con la “c” maiuscola
Il backstage di 25 minuti mostra come anche in Italia sappiamo realizzare pellicole di altissimo livello. Vedi Diaz e puoi solo intuire il mostruoso lavoro messo in piedi per ricostruire la vicenda. L’”impresa” senz’altro più spettacolare è quella della ricostruzione di un intero quartiere di Genova su un set di Bucarest dove si vedono strade ed edifici mezzi costruiti e mezzi coperti da green screen. Il reparto effetti speciali nei 5′ dell’extra “visual effects” ha fatto un lavoro enorme che risulta “invisibile” allo spettatore, come dovrebbe essere qualsiasi effetto speciale (il trucco c’è ma non si vede!). «Sarebbe stato impossibile bloccare una città come Genova per diversi mesi», spiega Vicari. «Ricostruire tutto su un set ci ha anche dato la tranquillità necessaria per ottenere il risultato che volevamo».

Per chi vuole incazzarsi
Basta che guardi il film e i documentari negli extra dove gli avvocati fanno notare che in dieci anni di processo e dopo le prime sentenze nessuno dei responsabili della Polizia ha mai chiesto scusa o si è dimesso, sempre protetti dai poteri politici di ogni bandiera. O può cliccare su “il testo della cassazione”, dove appunto la sentenza finale scorre per oltre 7 minuti facendoci capire che tra prescrizioni e indulti nessuno dei colpevoli è stato realmente punito.


Un commento a "Diaz, il blu ray con la provvista"

  • perso :

    Purtroppo l’ho perso quando è uscito al cinema perché ero all’estero, spero di recuperarlo con questo dvd a quanto pare molto interessante, grazie della segnalazione!

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati