I Mercenari 2, The Avengers con Stallone & Co.

Stallone è Capitan America. Statham è Iron Man. Schwarzenneger è Hulk. Willis è Occhio di Falco. Van Damme è Loki. Manca la Vedova Nera, ma c’è Chuck Norris che è… bé Chuck Norris è Chuck Norris, punto. Stiamo parlando de I Mercenari 2, ovviamente, ma non siamo impazziti. Se vi chiedete cosa c’entrano i supereroi Marvel ve lo spiego subito. Perché l’ultimo film di Stallone ricalca la formula de I Vendicatori. The Avengers riunisce una squadra di supereroi di fantasia per dare vita a un collage autoironico di sequenze cult votate all’esaltazione e I Mercenari 2 fa la stessa cosa puntando sulle star del cinema degli anni ’80, che sono, in effetti, dei supereroi in carne ed ossa, almeno per chi ha vissuto il cinema d’azione di quegli anni.
Di The Avengers scrissi che era bello senz’anima. De I Mercenari 2 potrei dire che è meno bello, proprio perché cerca di avere un’anima. L’operazione ha il sapore di un evento sportivo, di uno show più televisivo che cinematografico nel senso che se si invitassero Stallone, Schwarzenegger & Co in uno studio a improvvisare scene dal vivo si otterrebbe probabilmente il medesimo spettacolo (come d’altronde si è capito benissimo, per esempio, alla presentazione del film avvenuta al Comic-Con, leggete Schwarzy is back!)
Ebbene in questo contesto non ci si chiede nemmeno di giustificare la trama, sequenze serie e melodrammatiche sembrano spezzare il ritmo dello spettacolo più che sostenerlo. Godetevi Schwarzy che sradica una porta di una Smart dicendo «non mi stanno neanche i piedi in questo trabiccolo»; Chuck Norris che spazza via un esercito da solo come se fosse un dio (ops, scusate, Chuck Norris è dio!); Stallone e Van Damme che si menano come se fossimo in Rocky 6.
Questo nuovo tipo di cinema funziona bene senza cercare nemmeno di essere quello che non è: una storia da raccontare. Infatti la formula pare verrà riproposta e punta tutto solo sull’agguantare il maggior numero possibile di star, proprio come se si trattasse di avanspettacolo, di un Sanremo del cinema action. Già si parla di una versione femminile (Leggi Dopo Stallone & Co., arrivano “Le Mercenarie”) e di un terzo capitolo con Clint Eastwood. Il tutto mentre l’alone supereroistico di due vecchietti come Stallone e Schwarzennegger crescerà grazie ai loro numerosi progetti, Bullet in the HeadThe Last StandThe Tomb addirittura insieme. Tutti film “classici”, per niente autoironici: eppure basta vedere i trailer per capire che loro riescono in quello che i supereroi Marvel non riusciranno mai: risultare ancora incredibilmente credibili.


2 Risposte per "I Mercenari 2, The Avengers con Stallone & Co."

  • andrearocky :

    ottimo articolo!! complimenti, finalmente in italia c’è chi ritiene Sly e Co. ancora credibili!!

  • ways73 :

    Il bello è che Stallone aveva parlato male di Avengers e co dicendo che stanno facendo scomparire il cinema action…e sono finiti per fare un film con la stessa “formula” XD

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati