Ho visto cose… Jurassic Park Trilogy

Questa settimana mi sono rivisto in blu ray tutti i Jurassic Park.

Jurassic Park: una miscela perfetta di vecchio e nuovo cinema a base di effetti speciali. Un uso della computer graphic che ancora oggi risulta assolutamente credibile, anzi addirittura più credibile di certe produzioni odierne.
Una scrittura perfetta, persino in quelle parti pensate per essere al servizio della tecnica più che della storia. Penso all’idea del triceratopo malato. Un modo eccezionale di far interagire dinosauri e uomini, cosa che in cgi sarebbe venuta pacchiana all’epoca e quindi suppongo per questo motivo si sia scelto di usare un animatrone. E dato che un animatrone non poteva simulare in maniera realistica il movimento dei dinosauri, è stato scelto di “ammalare” l’animale, che rimane fermo a terra, ma respira mentre Sam Neill si appoggia al suo ventre. Geniale. I personaggi sono tutti intriganti: dal filantropo ingenuo e un po’ matto che vuol fare un parco per i bambini con i Tirannosauri, al professore di matematica-filosofo («la vita trova sempre una via»).
Inoltre Jurassic Park ha cavalcato l’idea che i dinosauri potessero avere delle caratteristiche in comune con gli uccelli, cosa che fino all’epoca in cui è stato girato non era scienza “ufficiale”. Infine le musiche di John Williams: insieme alla colonna sonora di C’era una volta il West per me sono al primo posto tra quelle che si sposano meglio con le immagini in tutta la storia del cinema. Riascoltarle anche ad occhi chiusi mi riportano subito tutto il “sense of wonder” che provai la prima volta che il brontosauro si presenta agli occhi di Sam Neill.

Jurassic Park II-Il mondo perduto: anche questo è tosto. la scena della coppia di T-rex che assalgono il caravan mettendolo in bilico su un precipizio, con gli ospiti aggrappati all’interno e Julianne Moore sdraiata su una vetrata a un passo dall’infrangersi nel vuoto, e il loro amico da fuori che li aggancia con un cavo rimorchi per recuperarli, è epica! Sono 10 minuti che da soli valgono il prezzo del biglietto. Ancora una volta i personaggi sono tutti azzeccati e intriganti: dal cacciatore in cerca della sfida impossibile, al militante di Greenpeace. Peccato per il finale in città un po’ appiccicato.

Jurassic Park III: il terzo capitolo purtroppo è un pasticcio di scrittura orribile. I dinosauri in CGI sono al massimo della loro forma con specie nuove e addirittura per la prima volta vediamo un combattimento dinosauro contro dinosauro. Il problema forse è proprio questo ed è quello che affligge tutte le megaproduzioni odierne stile Transformers: tutto sembra costruito apposta su quello che si riesce a fare tecnicamente con gli effetti speciali, ovvero sembra che si siano studiate tre-quattro scene madri piene di azione ed effetti e POI si sia costruita intorno una storia che le collegasse. Non più effetti speciali al servizio della storia ma il contrario. A chi si aspetta che il cinema sia un modo molto potente di raccontare delle storie, risulterà un po’ noioso trovarsi sulle “montagne russe”. E quindi in Jurassick Park 3 mi annoio parecchio a vedere una serie di personaggi stupidotti che si dimenano nella giungla cercando di sopravvivere, per non parlare poi delle teorie sull’intelligenza dei dinosauri che improvvisamente diventano come Alien, comunicano tra loro e barattano anche le loro uova con l’uomo.


4 Risposte per "Ho visto cose… Jurassic Park Trilogy"

  • karu :

    Concordo. Il primo è stato il migliore ma la qualità è andata scemando. Il 3 è, diciamo, godibile ma con tante scelte discutibili.

    Cmq prenderò la trilogia il BluRay, l’ho trovata ad un “prezzaccio”.

  • antothing :

    Ciao LUCA, ultimamente me li sono rivisti anche io, dei grandi film che mi hanno segnato, a parte che sono un grande fan di Jurassic Park (di cui ho tutto dai giochi ad album di figurine, libri ecc) e di Steven Spielberg, ancora riesco a ricordarmi che sn andato al cinema con i miei e che durante la scena dei velociraptor in cucina mi mettevo le mani sugli occhi dalla paura..

    1)Jurassic Park, bè cosa dire un capolavoro, dalla trama (ben semplificata perchè se si doveva adattare tutto il libro servivano 10 film penso, libro che ho letto in 2 giorni), alla scelta del cast e per gli effetti speciali (ricordiamo i primi effetti speciali realizzati al computer e un ottimo uso degli animatronix che forse preferisco ad una scarsa CGI basta vedere Terranova).

    Certo c’è qualche incongruenza: i Raptor in realtà sono più piccoli, quelli sono dei Deynonichus o Utahraptor, il Dilophosauro non ha la cresta e il veleno ed è più grande ma lo adoravo, e ai giorni di oggi non ricordo se la teoria del “non muoverti non ti vede” applicata al T-Rex è stata smentita..
    Poi ci sono degli errori, (se non ho letto male da qualche parte JP è il film con più errori mai fatto, e per errori non intendo di sceneggiatura, ma ad esempio il t-rex esce dal recinto che è piano attaccato alla strada e dopo vi è il fossato o membri della crew che si intravedono). Comunque un ottima sceneggiatura! e John Williams che dire il migliore, può batterlo solo Hans Zimmer.

    Il mondo perduto: un bel film con più azione rispetto al primo, un ottimo cast nuovamente, come non dimenticare il mitico Pete Postlethwaite e devo dire che la sceneggiatura è stata migliorata da Spielberg rispetto al libro che direi è un pò scarsa e forse la peggiore di Michael Crichton.. Il finale in città a me è piaciuto, possiamo considerarlo un omaggio a King-Kong..

    Jurassic Park 3:.
    Quando lo vidi rimasi un pò traumatizzato a dir la verità, ero entusiasta di un terzo film e sinceramente da Joe Johnson autore di un certo Jumanji, mi aspettavo qualcosa di decente.. Trama troppo scarsa per essere un Jurassic Park, solito ragazzo che si perde e spedizione per ritrovarlo, cast carino ma niente di speciale, effeti speciali miglioratissimi non c’è che dire, bella la lotta tra T-Rex, Compy, Anchilosaury, e Spino, anche se in realtà non penso che avrebbe prevalso lo Spino.
    Troppi dinosauri in una volta..
    Spino, T-Rex, Velociraptor degni dell’alba del pianeta delle scimmie che parlano tra loro, forse un pò esagerato, certo gli animali comunicheranno tra di loro ma non a quei livelli.. Sam Neill mio idolo un pò sminuito e in secondo piano (non colpa sua ma della sceneggiatura, bella la scena dei Pterodattili e dello Spino al fiume, (che sono riprese dal primo libro di Jurassic Park), si poteva fare molto di più secondo me, x non parlare della simil colonna sonore di J. Williams riadattata..

    Conclusioni:

    Un film che ha segnato l’epoca e rimarrà nella mia testa, si parla di un probabile Jurassic Park 4 che purtroppo non dirigerà Spielberg ma forse nuovamente Joe Johnson (sigh!, ultimamente i suoi film nn mi piacciono, Wolfman carino direi da B-Movie, Capitan America decente), circolavano voci su un eventuale addestramenti di dinosauri x le forze armate (?) mentre un fan suggeriva uno sviluppo stile Pianeta delle Scimmie con dinosauri a prendere il sopravvento sull’umanità, il chè non sarebbe male..

  • antothing :

    p.s.: ho comprato la trilogia blu ray con il modellino del T-Rex, ne è valsa la pena!

  • Anche io sono preoccupato per il 4… addestramenti di dinosauri per le forze armate.. questa mi intriga!

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati