Venezia 68, day 5: gli anfibi di Soderbergh e altre storie

Venezia 68 giorno 5. Ieri è stata la giornata di Contagion (qui la mia recensione). Il film è un catastrofico sofisticato, basato su una coralità di personaggi (proprio come il genere insegna) ma è un meccanismo che ormai siamo abituati a vedere più nei serial tv che al cinema. In ogni caso a me è piaciuto molto, ma qui al festival ho sentito pareri piuttosto discordanti, più negativi che positivi.
E a proposito di negativi e positivi, ecco una lista di cose a caso sul Festival:

Cose belle dal Festival

Gli anfibi di Soderbergh: portati con lo smoking sul red carpet. Forse aveva paura che scoppiasse un’epidemia e si è premunito con qualcosa di comodo per scappare via veloce…

.

Il pubblico davanti all’Excelsior: i fans si “accampano” sulle scale in posizione strategica per vedere l’arrivo in barca taxi delle star sotto di loro. Visto il clima (vedi sotto) hanno coraggio da vendere e mi fanno tenerezza.

.

I cartelli dei fans: davanti al red carpet il pubblico sfoggia sempre qualche striscione da stadio. I più simpatici? “Siì a Kate che è tranquilla, le gondole non affondano mai” e “Sì a Viggo che ha visto una gondola di hobbit tra i canali”.

.

Il bar dello Studio Universal: paghi 2 euro per un Campari seltz con tanto di patatine e oliva. Fantastico per ubriacarsi rapidamente ed economicament.

Arianna Martina Bergamaschi: non ha saltato neanche un red carpet fino ad oggi e non ho ancora capito cosa fa al Festival (è una cantante). Ogni volta che si fa fotografare però ha un sorriso che mette allegria.

.

Cose brutte dal Festival

Il clima: a Bangkock si sta meglio. C’è talmente tanta umidità che al mattino si indossano vestiti bagnati.

Il cibo: intorno al Festival ci sono pochi posti dove mangiare, tutti con qualità scarsa anche nel servizio e prezzi alti.

Il movie village: è un po’ triste con soli tre stand. Una volta era decisamente più ricco e non ho capito se non interessa più a nessuno o è solo un problema di spazi rubati dalla voragine per la costruzione del nuovo Palazzo del cinema.


2 Risposte per "Venezia 68, day 5: gli anfibi di Soderbergh e altre storie"

  • Pingback: triouvzsitz

  • Pingback: aramnitso

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati