Ho visto cose… da Mad Man a Inside Job

Ecco le mie visioni settimanali.

Su Apple Tv:

Innocenti Bugie: Lo avevo già visto e mi era piaciuto moltissimo, l’ho rivisto perché ero convinto che sarebbe piaciuto anche alla mia fidanzata e infatti così è stato. Trovo che Cruise e Diaz abbiano dato vita a due personaggi davvero simpatici, con una chiave comica straordinaria ricalcata su True Lies ma riadattata ai nostri giorni: più effetti speciali fumettosi nelle scene d’azione che si vedono e soprattutto la grande trovata di NON mostrare tutte le parti action, ma anzi di farle vivere ai personaggi (e quindi allo spettatore) che non fanno proprio nulla. Molto divertente, peccato il flop ai botteghini, avrei voluto vedere il sequel!

In Dvd:

Mad Man episodi 1 e 2: questa serie sui pubblicitari newyorkesi degli anni ’50 ha vinto premi a destra e a manca. E’ un buonissimo prodotto, una sigla fenomenale, un’idea intrigante. Mi piace il modo in cui si porta all’attenzione dello spettatore come sia cambiata la cultura in soli 70 anni: le dinamiche sessiste, il ruolo della donna nella società, il modo con cui si vendono i prodotti e la genialità con cui si guarda il mondo attraverso gli occhi di chi deve trovare il modo di vendere qualcosa, una tematica attualissima. E per tutto questo va visto, ma devo dire anche che è una serie all’insegna del cinismo e i sognatori come me, eterni Peter Pan, sono allergici al cinismo e si annoieranno a morte. Troppi “adulti” che si prendono troppo sul serio e che si arrendono a un tran tran di un mondo “sbagliato”.

Prestati dagli amici:

Inside Job: è un documentario sulla crisi finanziaria che stiamo vivendo e non mi è piaciuto per nulla. Molto meglio impiegare 10 minuti per leggere l’interessantissimo post del collega Giorgio Viaro che ne riassume le uniche parti intelligenti piuttosto che perdere due ore a vedere un prodotto che ha le seguenti pecche:
-non è argomento filmico: non ci sono immagini che vale la pena vedere, meglio un libro
-non cerca di capire, ma parte da una tesi e tutto è costruito per confermarla come nei documentari di Moore, quindi è fazioso e quindi fa disinformazione perché non ti puoi fidare di quello che dice
-le fonti sono ridicole, moltissime le interviste ai professori universitari (e io sono del motto che “chi sa fare fa e chi non sa fare insegna”), che vengono nel film stesso messi in discussione perché anche consulenti di aziende e quindi con dei conflitti di interesse
-gli uomini chiave della crisi non sono stati intervistati, tutto il documentario è scandito da scritte tipo Pinco pallino non ha voluto farsi intervistare per questo film, suggerendo allo spettatore che ha avuto paura o ha qualcosa da nascondere, ma è più facile che non gliene sia fregato nulla di partecipare a una farsa
-è innervosente la faziosità con cui tramite il montaggio si fa apparire i “colpevoli” degli stupiditi malvagi incapaci di dire una singola cosa intelligente (e ovviamente non è credibile una eventualità del genere…)
-infine non è possibile parlare di questa crisi finanziaria senza guardare al mondo dell’economia reale. Viviamo in una dimensione in cui è più economico buttare via un elettrodomestico e comprarne uno nuovo che proviene dalla Cina piuttosto che chiedere all’artigiano sotto casa di ripararlo. E se questa crisi finanziaria fosse solo il male minore di un processo di globalizzazione inarrestabile e che di colpo ha visto affacciarsi 2,5 mld di persone tra cinesi e indiani a dei prodotti che fino a ieri erano acquistabili solo in Occidente? E se la fiducia nel capitalismo e nel fatto che il mercato possa regolamentarsi da solo sia l’unico modo per tenere in piedi il sistema? Perché forse regolamentare significherebbe ammettere che il mercato non può esistere senza regole ferree, e quindi neanche il capitalismo. Significa mettere in discussione tutto. Caro Inside Job, le cose non sono così semplici come vuoi farci credere. E per il nostro piccolo quotidiano vi rimando a L’avidità inutile di Wall Street (e del mondo di oggi).


3 Risposte per "Ho visto cose… da Mad Man a Inside Job"

  • Pingback: triouvzsitz

  • Pingback: aramnitso

  • Pingback: arminioun

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati