Ho visto cose… da The Next Three Days a Drive Angry

Ecco le mie visioni settimanali.

Al cinema:

The Next Three Days: un cazzutissimo film assolutamente da non perdere. Fa parte di quelli che amo e in un certo senso per gli stessi motivi per cui ho amato Il grinta, anche se son film completamente diversi. Perché qui quello che mi interessa non è tanto quello che si può arrivare a fare per amore (che per me spendersi tutto per una donna è normale), ma quanto e come è possibile realizzare ciò in cui si crede anche se in apparenza sembra di essere dei Don Chisciotte contro degli impossibili mulini a vento. E così l’uomo comune Russell Crowe che si inventa la missione impossibile di far evadere la moglie dal carcere, smette di essere uomo comune e diventa eroe.

Drive Angry: una sorprendente sorpresa!! Pensavo fosse una cagata super tamarra e banalotta (San Valentino di sangue, film precedente del regista, mi annoiò a morte) e invece è una figata super tamarra davvero divertente e cinematograficamente autoreferenziale. Non trovo migliori parole per spiegarlo di quelle usate in questa recensione. In Usa ha incassato solo 10 mln di dollari e io proprio non me lo spiego tutto questo divario di box office da altre tamarrate (che io trovo però noiosette) tipo Fast and Fourious. Mi han detto che questo Drive Angry è troppo “colto” cinematograficamente per il pubblico, ma non son mica convinto… Indagherò!

In blu ray:

Benvenuti al sud: non ho visto l’originale francese di cui tutti mi dicono essere la fotocopia, ma questo film funziona molto bene, si ride di cose vere, si chiude con una morale giusta e positiva e poi la Lodovini è tantissima, ma proprio tanta tanta che forse avrei difficoltà a intervistarla.  Ma anche no.

L’ultimo esorcismo: l’ennesima prova che lo stile mockumentary, quando usato in modo intelligente, funziona assai bene. Certo bisogna avere alle spalle scritture perfette come questa, che ti tiene in sospeso fino alla fine. E alla fine il risultato è che riesce a fare bene quello che deve fare un horror: paura.

Devil: questo horror invece non mi ha fatto paura per niente, però l’idea è carina, il film funziona fino alla fine e scorre via veloce, anche se quasi tutto si svolge in un ascensore bloccato in cui uno dei 5 occupanti è il demonio.

La Piovra 2, ep. 1:  l’inizio della seconda stagione mi ha lasciato un po’ così. Il cambio alla regia si fa sentire molto in negativo, la recitazione pare meno convincente, lo sceneggiatore usa bene certi trucchi (come quello di far riassumere a un personaggio tutta la prima serie) e alla fine prende delle strade scontate che sembravano obbligatorie fin dai primi 5′ per poter far sviluppare la storia. Rimane comunque assai interessante.


3 Risposte per "Ho visto cose… da The Next Three Days a Drive Angry"

  • Pingback: triouvzsitz

  • Pingback: aramnitso

  • Pingback: arminioun

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati