Ho visto cose… da Unknown a The Town

Ecco come di consueto la mia settimana di visioni.
Al cinema:

Unknown – Senza identità: l’inizio di questo thriller con Liam Neeson in cui dopo un incidente nessuno sembra più riconoscerne l’identità che lui ricorda di avere, neanche la moglie, prometteva bene, peccato che poi la scrittura si inoltra in vicende assai improbabili e azioni dei personaggi non giustificate. Poteva essere un nuovo Frantic, invece piacerà solo a chi non ha troppa voglia di pensare.

In blu ray:

The Town: buon film sulle rapine con storia d’amore annessa. Ben Affleck sa fare il regista e ha voglia di raccontare la Boston dove è cresciuto.

Su Sky:

La rapina perfetta:  tratto da una storia vera, ambientato in una bella Londra anni ’70 e con la faccia di Jason Statham, è un film in cui funziona tutto a meraviglia. Non delude quelli a cui piace il genere.

Scusa ma ti voglio sposare: a me la storia d’amore di Roul Bova e Michela Quattrociocche è sempre piaciuta, compreso questo sequel. E’ cinema, si ride, si piange (vabé magari piangere proprio no, ma ci sono dei momenti un po’ così), si riflette anche. Roul mi è sembrato meglio nel primo,  Michela, invece, è sorprendentemente maturata nella recitazione. A voler ben guardare sarebbe anche un film esportabile all’estero.

Julia & Julia:  della storia (vera) di un’americana che scrive un libro di ricette non me ne può fregar di meno. Forse il racconto (vero) parallelo di una blogger improvvisata che diventa famosa può essere più intrigante, ma non nascondo che mi sono annoiato per la maggior parte del film. I gusti son gusti d’altronde e ho tirato la fine perché invece alla mia fidanzata è piaciuccato. In ogni caso mi ha incuriosito parecchio come han fatto a rendere così bene Maryl Streep in versione donnona gigante!


3 Risposte per "Ho visto cose… da Unknown a The Town"

  • Pingback: triouvzsitz

  • Pingback: aramnitso

  • Pingback: arminioun

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati