Ho visto cose… da Sanctum a Il grinta

Settimana ricca di visioni davvero interessanti.

Al cinema in anteprima:

Sanctum 3D: ecco perché l’ho trovato irritante e goliardico allo stesso tempo.

Il Grinta: non ho ancora visto l’originale con John Wayne, ma questo mi ha davvero fatto sognare. Dopo Leone, Gli spietati e Appaloosa, ma forse neanche dopo, è il mio western preferito. Ecco perché mi ha fatto tornare bambino.

Prestati dagli amici:

Red Hill: è un film australiano che arriverà in Italia più avanti. Splendida fotografia e regia perfetta per un western ambientato ai giorni nostri, che è anche un horror. Potrei dire Halloween ambientato in una cittadina australiana, dove però “il mostro” magari non è così mostro.

Noleggiati da Blockbuster:

Be Kind Rewind: ho recuperato con grave ritardo questo gioiellino. Si ride di questi due matti che si mettono a rifare film famosi come Robocop in maniera amatoriale per salvare uno store di noleggio di videocassette. Ma alla fine ci si commuove anche.

Basta che funzioni: Woody Allen non sbaglia un colpo. Scrive una commedia tagliata su di lui, ma purtroppo credo per l’età, ha dovuto prendere un altro protagonista che comunque lo imita perfettamente. In una storia che racconta l’amore e i rapporti di coppia e la cui morale, alla fine è che va bene tutto se alla fine non si fa male agli altri. Basta che funzioni, appunto. E magari ha anche ragione.

The Abyss: l’ho voluto rivedere, così, perché non me lo ricordavo bene. James Cameron si conferma un regista attento alle nuove tecnologie e che ha sempre avuto voglia di raccontare immagini che non si sono mai viste al cinema. Però questa sua vena new age, pacifista, bonaria e davvero alla fine troppo troppo banale, io proprio non la reggo.


3 Risposte per "Ho visto cose… da Sanctum a Il grinta"

  • Pingback: triouvzsitz

  • Pingback: aramnitso

  • Pingback: arminioun

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati