A inizio mese è uscito Dark su Netflix. Trattasi di una serie tedesca a metà tra thriller e fantascienza, che ricorda per in certi momenti Stranger Things. Mi ha fatto tornare in mente la polemica “meglio doppiaggio o lingua originale?”. Ne parlavo un po’ di anni fa, infastidito dal tono “snob“ con cui i sostenitori della lingua originale a tutti i costi trattavano l’altra “fazione” e in cui spiegavo i motivi per cui entrambe le soluzioni erano un’alterazione dell’opera originale, concludendo quindi che il doppiaggio era un servizio come un altro e chiunque dovrebbe potersene servire senza sentirsi di “serie b”...
Già nel 2012, quando George Lucas vendette Star Wars alla Walt Disney, paventai una certa inquietudine nel constatare che una buona parte dei personaggi dell’intrattenimento fossero tutti nelle mani di una sola società. A distanza di cinque anni l’inquietudine si è trasformata in noia e spassionata indifferenza per tutto il filone supereroistico (soprattutto dopo le puzzette di Iron Man 3), in una certa rabbia dopo Il Risveglio della Forza e da ieri, giorno in cui ho visto l’ultimo Star Wars, in una specie di lutto...
1 Vacanza a Instanbul Assassinio sull’Orient Express fu scritto durante un soggiorno di Agatha Christie a Istanbul, nella stanza 411 del Pera Palas Hotel che oggi è divenuta un piccolo museo in suo onore. L’Hotel venne costruito proprio per ospitare i passeggeri del noto treno. Il libro fu pubblicato nel 1933. Per chi non l'avesse ancora letto, o per chi invece vuole ributtarsi tra le pagine in una versione inedita, segnalo l'uscita dell'audiobook a cura di GOODmood (149 minuti a 11,99 euro) che a sentire il trailer qui sotto a me fa nostalgia dei gialli radiofonici di una volta con cast di attori diversi per tutti i personaggi ed effetti sonori compresi...
Tema di oggi: chiedere la mano della vostra ragazza con stile. No, scusate, lo “stile” qui c’entra poco. Meglio “chiedere la mano della vostra ragazza in modo poco convenzionale”. Io ho scelto di fare una proposta in stile “Trono di spade”, e visto il successo ottenuto (ovvero: ragazza commossa con le lacrime e una storia da raccontare alle amiche fino alla fine dei giorni), eccomi a condividere l’esperienza con voi...
Che ci fa una star del calibro di Elija Wood, il Frodo del Signore degli Anelli in un tutorial di un board game? E’ uno dei tanti segnali che vanno nella direzione di un ulteriore “sdoganamento” della cultura nerd. Ormai assurto a epicentro del mondo dell’entertainment e non più guardato con sospetto e apostrofato come “sfigato”, il mondo nerd sta compiendo un ulteriore passo avanti: sdoganare le proprie nicchie...
Chi sono i sognatori di oggi? La domanda mi viene osservando la tifoseria di La La Land per gli Oscar. Io credevo fosse un film per cinici e realisti. Invece chi lo apprezza si crede un sognatore. Quindi deduco che vada aggiornato il significato, perché una volta si sognava, in ordine di priorità, l’Amore e il Successo. E si celebrava nelle Storie l’Amicizia e l’Amore. Chi rinunciava all’Amore per il Successo di solito era un cinico con una vita vuota (vedi per esempio Family Man)...
Prendete Mel Gibson e infilatelo in Stargate. Intendo il Mel Gibson di Arma Letale, il poliziotto super-action dal passato tormentato. E intendo anche quello Stargate di Roland Emmerich che mescolava scienza, fantascienza e Dei. Tutto questo per farvi capire cosa è Engel, romanzo di Angelo Licata e Roberto Pretti uscito da pochi giorni per Mondadori. Ve ne parlo in questa sede perché la sceneggiatura è già stata opzionata dalla Lock & Valentine per farne un film...
ATTENZIONE!!! QUESTO ARTICOLO È STATO SCRITTO IN TONO SPIRITOSO E PENSATO SOPRATTUTTO PER QUELLI CHE HANNO GIA' VISTO IL FILM. È PIENO DI SPOILER!!! E’ il 26 gennaio 2013. Disney ha appena ufficializzato l’annuncio che il prossimo Star Wars verrà diretto da JJ Abrams. Siamo a Los Angeles nella sede della produzione, in una sala riunioni gremita di persone, tutte sedute intorno a un tavolo...
Aiuto, sono finito in copertina su un libro! Gli strani casi della vita. La butto sul ridere perché non mi è mai piaciuto chi se la canta e se la suona da solo, ma di fatto sono qui a presentarvi un ebook con la mia faccia e la mia firma… Quindi? Quindi aiuto, anche perché in copertina mi sento un po’ buffo, sdraiato come se fossi in attesa di una qualche introspezione aliena nel mio corpo. (Per la cronaca: l’immagine è un’elaborazione di una foto che scattarono al Comic Con 2011 allo stand di Coma, serial prodotto da Ridley e Tony Scott)...
Immaginate un videonotiziario quotidiano tutto incentrato sul mondo geek, sui serial, i film, i videogames, i fumetti e i gadget hi-tech. Immaginatevelo con un linguaggio giocoso e divertente proprio come se a raccontarvi le notizie, a farvi vedere i trailer, a fare le interviste alle celebrità, fosse un vostro amico, un vecchio compagno di scuola. Immaginate che le notizie siano curate con la professionalità dei giornalisti che sono abituati a occuparsi di tali materie, gli stessi che leggete su Best Movie, MovieForKids o Youtech...