La mia Top Ten 2013

Questa è una poco pensata classifica dei film più belli visti quest’anno. Diciamo più un elenco…
Ammetto poi di non aver visto tutto… Quindi probabilmente ci saranno mancanze che suoneranno come eresie,  ma “francamente me ne infischio”, d’altronde “grandi poteri comportano  grandi responsabilità”, ed è già ora di “tornare indietro, indietro nel futuro!”. Buon 2014!

1. Gravity
Perché mi ha stupito… Non mi aspettavo nulla. Invece l’ho visto pochi giorni fa in lingua originale in un maleodorante cinema di Tunisi, incomprensibilmente dotato di tecnologia 3D, con sottotitoli in arabo che decoravano come stencil il fondo dello schermo, e mi sono divertito davvero molto… Ma ammetto che il contesto ha aiutato.

2. Solo Dio perdona
Perché Nicolas Winding Refn se la tira talmente tanto che alla fine è bravo e merita di essere visto. Perché Ryan Gosling è talmente marmoreo nella sua mono espressione che alla fine sembra un genio e merita di essere visto.

3. La grande bellezza
Perché spero che ci porti lontano. Ha raggiunto un obbiettivo fondamentale: nel momento in cui è uscito tutti parlavano di cinema, tutti discutevano di gusti, di estetica, di regia. Ha alimentato la nostra passione. Lode!

4. Star Trek – Into Darkness
Dite quello che volete ma J.J. non si tocca. Quello che dice lui è giusto, quello che produce lui è bello. Punto.

5.  Viva la libertà
Perché mi ha ricordato il mio film preferito Oltre il giardino, perché Servillo non è meno bravo di Sellers né di Waltz che c’ha due statuette sul comodino.

 

6. Facciamola finita
Perché vale solo se vi piace la comicità folle di Seth Rogen e se lo vedete con un gruppo di amici strafatti. Allora fa ridere. Altrimenti è talmente assurdo da meritarsi una recensione di yotobi.

7. La migliore offerta
Perché è impossibile non essere affascinati dal film, non può non piacere.

8. Salvo
Perché in estrema sintesi è un film con una sceneggiatura davvero criptica ma la prima sequenza è straordinaria e vale da sola il prezzo del biglietto. È come quando vidi  Valhalla Rising di Refn e dissi : «Ecco un regista di cui vedrò tutto quello che farà…». È quello che farò con Grassadonia&Piazza.

9. Lo Hobbit
Perché non ho mai negato di essere un bambino, quindi come si fa a non amare una trasposizione cinematografica così maestosa del romanzo che ha dipinto di magia la mia infanzia?

10. La vita di Adele
Perché è l’unico dell’elenco che non ho visto, ma ogni singola persona che me ne ha parlato lo ha definito un capolavoro. Quindi sarà fighissimo… Appena posso lo vedo.

 


Un commento a "La mia Top Ten 2013"

  • releone :

    Gravity a me purtroppo non è rimasto impresso nel cuore, nonostante tecnicamente sia magistrale e Sandra Bullock sia stata molto brava; d’accordo sulla presenza dei 2 film col nostro Toni Servillo da applausi (tra La grande bellezza e Viva la libertà, nonostante il 1° sia stato più acclamato e stia facendo maggiormente parlare di sé, continuo a preferire il 2°); d’accordissimo su Abrams, anche se il suo 2° Star Trek non eguaglia il 1° rimane comunque uno dei migliori blockbuster sci-fi/action dell’anno; Tornatore ritorna al top, grazie a un Geoffrey Rush da applausi, anche se sul finale ho qualche riserva; Lo Hobbit 2 eguaglia il 1° e conferma quanto io ami il fantasy epico; infine, per La vita di Adele, ti consiglio di armarti di un’elevata pazienza (ricordo che dura 3 ore!) e di lasciarti travolgere dalla passione delle 2 protagoniste, che valgono da sole la visione del film, meritatamente premiato a Cannes.

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati