Dentro la mente del regista seriale

unde

Quando il direttore di Best Movie chiama, non si può dire di no. Così, sollecitato a scrivere della mia nuova serie UNDER (il cui primo episodio esce oggi QUI), ho pensato di dover trovare qualcosa che non sia già stato detto altrove.

Così ho deciso di ricostruire in un flusso di coscienza i processi mentali che ho dovuto attraversare dal momento in cui sono venuto a conoscenza del progetto ad oggi.

Mi è difficile ricostruire i giorni, quindi adotterò un approccio liquido.

 

CAPITOLO 1

ovvero: “Non un’altra Web Series”

 

Un’altra Web Series? No.

No, basta, io il mio l’ho fatto, ho fatto parte dei padri fondatori della serialità web in Italia, ho sperato si generasse un mercato intorno a queste cose più in fretta di come sta accadendo, la mia vita scorre esponenzialmente più veloce proprio come mi era stato detto sarebbe successo, non so se dovrei fare un’altra serie web.

Incontra la produttrice Ivan.

Segui il tuo codice.

Valuta.

Vado.

Ok, la produttrice mi piace, i pro dell’operazione?

Una del tutto inedita combinazione di editoria tradizionale (Rizzoli) e Web.

Fare una miniserie per vendere un romanzo… mmm ha senso.

Un’altra prima volta (dopo Stuck, la prima web series Italiana in Inglese, e Una Grande Famiglia 20 Anni Prima, la prima web series della Rai) questa è la prima volta che si va oltre il book trailer tradizionale e si crea una narrazione audiovisiva parallela a una storia inedita e le due cose escono contemporaneamente… mmm potrebbe avere senso.

Fiducia e Libertà, mi hanno scelto per quello che ho fatto in passato e mi sembrano tutte persone ragionevoli e rispettose.

Le tempistiche saranno ferocemente serrate.

Devo leggere il romanzo.

Carico l’eBook sul mio reader e comincio a leggere… e subito mi appare chiara una parola in testa: Distopia.

bacio

Non capita tutti i giorni di poter usare la distopia per raccontare il proprio paese, 1984 di Orwell è stato uno dei libri più importanti della mia formazione, e qui di Orwell ce n’è, come ce n’è di un sacco di altre cose che mi piacciono o che ho studiato, c’è Battle Royale, ma c’è anche l’Italia e il suo eterno bisogno di leader carismatici, c’è la gioventù costretta da regole sempre più ferree, c’è l’endemica voglia di reagire, insomma c’è pane per i miei denti.

Ok lo faccio.

E la prossima vi racconto come ho fatto.

10156094_10152486315029170_3696588551610243180_n


2 Risposte per "Dentro la mente del regista seriale"

Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

Se non sei registrato clicca qui registrati