Ogni anno, dopo le nomination agli Oscar, sento ripetere lo stesso ritornello: “è andato tutto come previsto”. Ogni anno, questo compreso. Eppure stavolta le cinquine di sorprese ne presentano parecchie. Parto con quella più grossa: Tom Hooper (Les Miserablés), Paul Thomas Anderson (The Master), Kathryn Bigelow (Zero Dark Thirty), Quentin Tarantino (Django Unchained), Ben Affleck (Argo) e Sam Mendes (Skyfall), NON sono stati nominati come miglior registi...
Due notizie che mi hanno fatto pensare, unite da un tema comune: la pirateria. La prima. Cloud Atlas sta per uscire in sala, e si moltiplicano i contenuti online, (clip, featurette, recensioni). Dopo la pubblicazione sulla nostra pagina Facebook di uno di questi contenuti - la guida al film di Luca Maragno - si sono sprecati i commenti alla notizia, a testimonianza di quanto Cloud Atlas abbia incuriosito il pubblico giovane...
Mi sto facendo prendere la mano. Dopo avervi proposto la classifica dei 10 migliori film del 2012, ecco quella dei 10 film più attesi (da me) del 2013. Sono i film che aspetto con gli occhi spalancati e la bocca aperta, tipici dei bambini allegri e non troppo svegli. 1) ONLY GOD FORGIVES Lo stesso regista di Drive, lo stesso protagonista di Drive, un’altra storia di vendetta. Ovvero: gli piace vincere facile...
Non vi annoio con lunghe premesse superflue. Ecco il meglio del 2012 cinematografico a mio parere. In coda, una breve appendice sulle grandi  delusioni. 1. Amour, di Michael Haneke Difficile aggiungere qualcosa su questo film, che non abbia già messo nella mia recensione. Per chi è spaventato dal cinema d’essai, posso dire che in questo caso lo spavento è giustificato: il film è lungo, doloroso, tutto girato in poche stanze, sempre al chiuso...
Le Giornate Professionali sono un appuntamento semestrale durante il quale le distribuzioni cinematografiche incontrano gli esercenti - cioè i proprietari di sale e multiplex - per raccontare loro quali film saranno disponibili nei mesi successivi. I listini vengono presentati attraverso trailer, qualche clip, a volte semplicemente una slide. L'occasione è di grande interesse anche per la stampa specializzata, perché permette di comprendere "a colpo d'occhio" in che direzione si sta muovendo l'industria del cinema in Italia nell'immediato futuro (e un po' oltre: diciamo un anno e mezzo)...
Al recente Festival di Roma, sono rimasto coinvolto in una discussione con l’amico e collega Gabriele Ferrari sul film The Motel Life – storia di due fratelli orfani e un po’ sfigati, e dell’amore che li tiene uniti. Gabriele era molto commosso, io un po’ meno. Come motivazione ho addotto sbrigativamente che il film è “troppo paraculo”. Essendo la terminologia “paraculo” ancora poco attecchita nel vocabolario dei critici, vorrei fare un po’ di chiarezza a riguardo...
Finito il Concorso, quasi finito il Festival, si possono tirare le somme. Al di là degli alti e bassi, e considerando la difficoltà di allestire un programma tutto di prime mondiali in pochi mesi, la sentenza è facile: il livello dei film in competizione è stato più che buono, quello dei film fuori competizione – che si dovrebbero prendere la responsabilità di riempire degnamente il red carpet - no...
Non so che idea abbiano i lettori di chi fa il nostro mestiere - nemmeno io ne ho una precisa - ma credo che per molti la professione sia nata dalla passione. E le passioni hanno radici nell’infanzia. La premessa serve a giustificarmi. Ieri ho incontrato Sylvester Stallone per realizzare un’intervista che verrà pubblicata prossimamente su Best Movie, nell’edizione per le edicole. E non è stato un incontro come un altro...
Se il Festival di Roma non si rimette in piedi tra oggi e domani, buonanotte. Oggi infatti è la giornata della maratona Twilight e del kolossal animato della Dreamworks Le 5 leggende. Domani tocca invece a Stallone e al suo Bullet to the Head. Andiamo con ordine. Le 5 leggende, diciamolo subito, potrebbe essere il miglior film d'animazione americano dai tempi di UP! Le leggende del titolo sono: Babbo Natale, la Fatina dei Denti, il Coniglio Pasquale, Sandman e Jack Frost...
[caption id="attachment_767" align="alignleft" width="200"] Marfa Girl[/caption] Qui a Roma è la vigilia, di tante cose. Domani è la giornata di Twilight, poi arriveranno Guillermo Del Toro per Le 5 leggende e soprattutto Stallone per Bullet to the Head (in realtà Stallone sta già facendo parlare di sé qui a Roma: potreste pure incontrarlo). Insomma, il Festival sta per giocarsi le carte migliori...