Un’altra volta, Cannes

cannes09_003C’è una vaga leggerezza alcolica, o l’impazienza natalizia dei bambini, nel pensare al Festival di Cannes due giorni prima che inizi. Come le storie d’amore, dei Festival passati si ricordano più facilmente le cose buone. E quelli futuri si immaginano senza un giorno di pioggia, anche se poi i giorni di pioggia sono la maggioranza.

Cannes mi fa pensare a giornate tiepide di primavera incerta, fragole sul lungomare, fasci di riviste sotto braccio, sfogliate nelle lunghe attese prima delle proiezioni.
Sveglie all’alba per il film delle otto, croissant gonfi di burro, cappuccini troppo lunghi.
Schermi grandi e sale stracolme, giacche di lino spiegazzate, scarpe da tennis, gonne a fiori, corse sui marciapiedi affollati per guadagnarsi un panino tra un’intervista e un pezzo da consegnare.
Incontri rapidi divertenti imbarazzati con i colleghi, e con star di cui vuoi scoprire l’umore e le rughe sotto il trucco.
Il tappeto rosso, la scalinata del Palais, la galleria ripidissima della sala Lumiére, gli applausi i fischi i mormorii della stampa dopo ogni proiezione, un borbottio pervicace di pareri senza peso dispersi dal vento che sale dal mare.
E poi il caos del Marché, dove si mostrano e si vendono e si comprano i film di domani, horror a basso costo e storie d’amore tutte uguali.

C’è in realtà molta fatica, sonni veloci, pessimi pasti. Ci sono scrosci di pioggia traditori, scarpe bagnate, la scortesia banale di chi scavalca le code sempre con un’ottima ragione, i film brutti, gli autori geni per grazia ricevuta.
Alla fine arrivi stanco, raffreddato, con poche storie da raccontare e molte emicranie. Eppure c’è in questo catino di facce stravolte, di pose grottesche, di appuntamenti mancati, la promessa di una rivelazione, che ogni anno si rinnova, e che non di rado è mantenuta.
Qui ho visto negli ultimi anni Drive, Amour e La vita di Adele.
Qui il cinema è ancora una sorpresa, a volte un miracolo.


Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

Se non sei registrato clicca qui registrati