Tron Legacy, The Social Network e altre cose

Io colleziono blu-ray. L’affermazione non è da intendersi nel senso che li accumulo senza criterio fino a che non mi cascano in testa. Più che altro mi piace guardarli la sera, prima di addormentarmi, in fila sulla libreria, con la loro costina blu. Compro i film che mi sono piaciuti molto, compro quelli che mi sono piaciuti così-così ma vorrei rivedere in compagnia per una seconda opinione, e compro pure quelli che mi sono piaciuti poco ma rendono in modo stupefacente in alta definizione.

Per esempio: prima o poi mi deciderò a comprare Tron Legacy che, pur essendo un film estenuante, si presta a un progetto malato che coltivo da qualche tempo: barricarmi in casa con le finestre chiuse, eliminare ogni fonte di luce (a parte il lumino arancione sulla ciabatta cui sono collegati TV e lettore blu-ray), far partire il disco HD senza sonoro, e intanto sparare a tutto volume dallo stereo la colonna sonora dei Daft Punk. Ingerire dell’alcool. Abbandonarmi a un febbrile delirio tutto neon e piani iper-riflettenti, mentre la musica mi proietta in un caos azzurrino.

Vabè. In realtà volevo parlare di un’altra cosa. Stanno uscendo i blu-ray di tutti i film degli Oscar 2011 e io li sto comprando. Nel weekend ho rivisto The Fighter, The Social Network, 127 Ore. A breve rivedrò anche Il Cigno Nero (che è il mio preferito e quindi me lo tengo per ultimo). True Grit aspetterà un po’: è piaciuto a me, è piaciuto ai miei amici, è piaciuto a tutti, non ho voglia di western. Non penso rivedrò Il discorso del re, che invece è un film di cui non mi frega niente.
Vorrei dire varie cose di tutti e tre (una, importante, è che mi sono piaciuti più della prima volta), ma intanto ne dirò alcune su The Social Network.

The Social Network è un film pazzesco. Cito due scene a sostegno.

1)  la cosiddetta Henley Sequence (questa qua); è una gara di canottaggio tra un equipaggio olandese e quello di Harvard. Non sono appassionato di canottaggio e i personaggi coinvolti non sono nemmeno tanto simpatici. Eppure la scena mi fa salire il cuore in gola. Sembrano omini piccolissimi che si affrontano dentro un modellino. È una scena tragica ed è anche una scena ridicola.
2)  la sequenza finale, che comprende questo dialogo tra Mark Zuckeberg e la sua avvocatessa
Mark Zuckerberg: I’m not a bad guy.
Marylin Delpy: I know that. When there’s emotional testimony, I assume that 85% of it is exaggeration.
Mark Zuckerberg: And the other fifteen?
Marylin Delpy: Perjury. Creation myths need a Devil.

Io, questo dialogo: la prima volta non me ne sono nemmeno accorto; la seconda volta mi è sembrato fico ma non l’ho capito; ora che l’ho ricopiato in questo post e ci ho pensato un paio di minuti mangiando un Ringo, lo trovo eccessivamente artefatto, ma bellissimo, perfetto come chiosa a tutto quel che si è sentito e visto fino a quel momento. I miti della creazione hanno bisogno di un diavolo.

Queste due scene dimostrano incontrovertibilmente (a meno che voi non vogliate controvertire la mia opinione imbastendo qualche controdimostrazione in un commento a piè di pagina) che The Social Network è un capolavoro. Lo è perché David Fincher e Aaron Sorkin sono riusciti a trasformare una storia di secchioni e tribunali e atleti rancorosi in una cosa che si può solo definire “thriller” usando strumenti che sono – puramente – regia e sceneggiatura. A dimostrazione che è ancora possibile fare grandi film utilizzando solo i fondamentali.

(to be continued)

(maybe)


3 Risposte per "Tron Legacy, The Social Network e altre cose"

  • helly_dr :

    Grandi Daft Punk e sinceramente a me Tron Legacy è piaciuto tantissimo, ma non per la storia, è stupenda la grafica, gli effetti speciali sono da paura, ero al cinema con gli occhi allucinati e ero quasi commossa! Ho comprato il bluray 3D appena uscito e l’ho pagato una sfracca di soldi, l’ho visto in 3D tipo due volte e l’altro giorno andando a riprenderlo ho scoperto che la mia ps3 non lo leggeva più perchè si è misteriosamente spaccato nel centro… non potete capire come ho rosicato (termine tecnico)… se Best Movie apprezza e vuole premiare la sua LETTRICE, dovrebbe regalarmi un bluray3D di Tron e farmi FELICE!! Tiè ho fatto pure la rima!! Cmq bel post 😉

  • Pingback: triouvzsitz

  • Pingback: aramnitso

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati