I FRANCOBOLLI PER IL COMPLEANNO TOPOLINO!

TUTTO E’ COMINCIATO CON UN TOPO….

Così soleva dire Walt Disney in merito alla creazione del suo personaggio più famoso, un topo che di strada in 90 anni ne ha fatta davvero parecchia, e che si prepara a festeggiare alla grande un compleanno e un traguardo invidiabili.
E dato l’indissolubile legame che unisce l’Italia con il mondo Disney, stavolta Il Ministero dello Sviluppo Economico ha incaricato uno dei più grandi illustratori e vignettisti italiani, attivissimo e assai apprezzato anche sulla scena internazionale, il veneziano Giorgio Cavazzano, di realizzare le illustrazioni per un’emissione filatelica ad hoc.
Quello per Mickey Mouse è un amore che dura da oltre mezzo secolo, un vero e proprio colpo di fulmine quando, giovanissimo, Cavazzano iniziò il suo percorso artistico come inchiostratore per un altro grande disegnatore veneziano, Romano Scarpa.

Fu proprio nello studio di Romano Scarpa che Giorgio Cavazzano iniziò a conoscere gli autori disneyani d’oltreoceano, alcuni dei quali ha poi voluto omaggiare nella serie filatelica. «Romano aveva una grande collezione di storie di Gottfredson, di Al Taliaferro e di altri. Aveva pochissimo di Carl Barks, e quel poco ho contribuito a distruggere. Scarpa teneva gli albi di fumetti dentro un armadio a due ante e un giorno mi lasciò nello studio a finire un lavoro, dopodiché me ne andai, ma lasciai le ante aperte. E i suoi gatti ridussero la collezione a brandelli» ricorda ancora divertito Cavazzano.

Un doveroso tributo a un grande artista che ha passato più della metà della sua vita alle prese con topi e paperi, e che così chiosa: «Tra tutti i riconoscimenti ricevuti, questo è certamente il più importante: mai avrei immaginato di poter apporre la mia firma addirittura su dei francobolli e di effettuare il primo annullo speciale»
Un evento dunque che celebra non solo l’importanza della produzione e dello sviluppo del fumetto in Italia dal punto di vista culturale ed economico, ma anche e soprattutto gli artisti che hanno contribuito durante questo lungo percorso al successo del mitico personaggio disneyano.

LE ILLUSTRAZIONI NEL DETTAGLIO

«Quando ho pensato alla linea creativa da seguire, ho voluto mettere in evidenza le innovazioni dei singoli disegnatori perché è grazie a loro che Topolino è vivo e vitale ancora oggi. È un personaggio che si aggiorna sempre: l’unica cosa che rimane uguale nel tempo sono le orecchie» sorride spiegando Cavazzano.
E non è un caso quindi che il maestro abbia utilizzato, spesso sperimentando, per ciascun soggetto una tecnica differente: dai pastelli a cera all’acquerello, dalle chine colorate ai pastelli passando per la tempera, fino, ovviamente, alla colorazione digitale.

1-TOPOLINO STEAMBOAT WILLIE -1928
(Walt Disney-Ub Iwerks)

Il primo francobollo, dedicato all’esordio di Mickey Mouse nel cinema, 90 anni fa, si riferisce a Steamboat Willie, storico cortometraggio in bianco e nero realizzato da Ub Iwerks, dove il nostro eroe fa la sua prima comparsa animata, e raffigura Topolino alla guida di un vaporetto. «Ho scelto i pastelli per colorarlo perché penso sia la tecnica che più si avvicina alle caratteristiche grafiche del periodo in cui è nata l’icona disneyana» spiega Cavazzano.

2-FLOYD GOTTFREDSON:
I RUGGENTI ANNI 30

Così vengono definiti gli anni 30 di Topolino, quando il fumettista Floyd Gottfredson lo disegnava in strisce quotidiane pubblicate su vari giornali. Il tratto è ancora simile a quello precedente, ma esplicita perfettamente la sintesi di questo decennio di avventure.
Topolino, Minni e i primi eroi di Walt Disney passano dal cinema alla carta stampata dei quotidiani grazie all’inarrivabile disegnatore e sceneggiatore Floyd Gottfredson. Quasi in contemporanea con le uscite in USA, la produzione di Gottfredson viene tradotta e adattata in modo sistematico sul giornale Topolino, settimanalmente in edicola a partire dal
dicembre 1932. Quello italiano è un vero primato, considerando che Oltreoceano gli dedicheranno una testata solo tre anni dopo: Mickey Mouse Magazine, datata 15 maggio 1935.
«Ho rappresentato Topolino e Minni proprio come li vedeva lui, personaggi molto romantici, molto elementari e poetici, tipico esempio di quegli anni 30, in cui i due viaggiavano sempre assieme»

Floyd Gottfredson, oltre all’eterna fidanzata Minni, gli costruì intorno una città con tanto di distretto di polizia, e lo attorniò di figure memorabili come Eta Beta, Macchia Nera, il Commissario Basettoni e il compagno di avventure Pippo.

3- FLOYD GOTTFREDSON: TOPOLINO PIU’ UMANO, GLI ANNI 40

Finalmente la svolta. Nasce di fatto Topolino come lo conosciamo noi, a partire dagli espedienti grafici nel disegno dell’iride che rende Mickey decisamente più vero e, in generale, dalle fattezze più simili a quelle attuali
«Anche questa immagine è riferita al lavoro di Floyd Gottfredson, ma quello degli anni 40: Pippo ha lo stesso vestito che indossa anche oggi, Topolino ha ancora i suoi storici pantaloncini rossi ma gli occhi sono più umani, questo è stato un grosso cambiamento nel personaggio»

 

4- PAUL MURRY: ARRIVA PLUTO!
GLI ANNI 50

Ci spostiamo negli anni 50 dove a farla da padrone sono le innovazioni grafiche apportate da Paul Murry, prolifico fumettista americano che ha reinterpretato Topolino in modo molto significativo
«Paul Murry ha creato una serie di personaggi secondari e un’impostazione grafica diversa da Gottfredson; ha dato inoltre corpo alle storie di Topolino inserendo il fedele Pluto e facendolo vivere accanto a Topolino, insieme a Pippo.»

Con le ultime quattro opere ci spostiamo invece in Italia, dove Topolino ebbe un ruolo importantissimo nella nostra cultura a cominciare dalla pubblicazione di un periodico a suo nome , sino alla creazione di una scuola di artisti, che seppero dare un’impronta innovativa ai personaggi Disney riconosciuta in tutto il mondo.

5- LA DIVINA COMMEDIA, IL SUCCESSO TUTTO ITALIANO DI ANGELO BIOLETTO (1950)

Iniziano le eccellenze Made in Italy con il francobollo che è, di fatto, il simbolo stesso della collezione: Topolino e Pippo nei panni di Dante e Virgilio nella parodia della Divina Commedia che Angelo Bioletto fece nel 1950. Tra il 1948 e il 1949, Bioletto disegna tre storie Disney per Topolino, nella fase in cui passa dalla versione giornale a quella di libretto. Sceneggiate tutte e treda Guido Martina, sono :Topolino e il Cobra Bianco,la citata L’Inferno di Topolino e Topolino e i grilli atomici

«E’ dedicato alla parodia a Fumetti dell’Inferno dantesco; si tratta della prima storia realizzata e pubblicata in Italia per mano del disegnatore Angelo Bioletto »

6-ROMANO SCARPA, UN TRIBUTO AL MAESTRO (1959)

Al grande Romano Scarpa, punta di diamante dei disegnatori di Topolino degli anni 60 e creatore per altro anche del simpatico Atomino Bip Bip che troviamo in questa illustrazione, è dedicato il sesto francobollo. Tra i personaggi da lui ideati Trudy, la fidanzata di Pietro Gambadilegno,Brigitta McBridge, l’arrampicatore sociale Filo Sganga, la teen ager Paperetta Yé Yé. «Mentre in tutte le altre illustrazioni ho lasciato libera la mano, rendendo miei personaggi che non mi appartenevano, per questa immagine ho voluto riprodurre esattamente il “suo” Topolino»

7- MASSIMO DE VITA E LA SPADA DI GHIACCIO (1982)

Sapete che chi scrive ha un amore incondizionato per la saga della Spada di Ghiaccio di cui potete trovare un’ampia dissertazione proprio qui, e che il settimo francobollo sia dedicato al maestro De Vita e a questa grande epopea fantasy, non può che farmi immenso piacere.
Ritroviamo Pippo e Topolino nella mise che li vede protagonisti nell’universo fantasy delle terre dell’Argaar nelle pubblicazioni natalizie dei gloriosi anni 80.

«Un altro grande maestro del fumetto italiano è Massimo De Vita che, grazie a questa saga, è riuscito a creare un interesse mondiale per questo genere. sono indiscutibile la sua bravura e la sua capacità di interpretare Topolino e Paperino»

 

8- GIORGIO CAVAZZANO : TOPOLINO E MINNI, OMAGGIO A FELLINI (2017)

Ottavo e ultimo francobollo della serie, un omaggio spassionato di Cavazzano al maestro Federico Fellini, che raffigura ancora una volta Topolino e l’amata Minni, personaggio, cui l’artista veneziano è molto affezionato perché rappresenta la quintessenza della femminilità: amorevole e premurosa, lontana dall’immagine smorfiosa e antipatia degli esordi.
«Sono due personaggi davvero importanti, complici, ma me ne sono accorto tardi.
A farmelo capire è stata l’interpretazione che ho fatto di loro, nel 1991, nel fumetto sceneggiato da Massimo Marconi e dedicato al film di Federico Fellini La strada, con Giulietta Masina. Ebbene, dopo l’uscita della storia su Topolino, l’attrice scrisse come ringraziamento: Federico ed io con il film abbiamo avuto grandi soddisfazioni, ma questa che ci regalate voi, invitandoci a far parte della gloriosa banda di Topolino, è la più grande di tutte!»

Emozioni.

I PRODOTTI FILATELICI PER I 90° ANNI DI TOPOLINO

1in tutti gli uffici postali, oltre che presso gli sportelli filatelici delle rispettive città, è possibile acquistare il foglio filatelico della serie “90 Anni di Topolino 1928-2018” con gli 8 francobolli da collezione (valore frontale € 7,60.)

Caratteristiche del foglietto: gli otto francobolli sono disposti su tre file e inseriti in un foglio fustellato; in basso, a destra, è raffigurato un particolare del primo francobollo della serie con Topolino al timone di un vaporetto. In alto, è riprodotto il logo della Disney e, in basso, la firma di Cavazzano. Completano il foglio la leggenda “90 anni di Topolino”, le date “1928 – 2018”.
Sul lato superiore, a destra, è riportata la scritta “Il foglio di 8 francobolli vale € 7,60”. Formato del foglietto: mm 235 x 142. Bozzetto: a cura della The Walt Disney Company Italia S.r.l. e ottimizzato dal Centro Filatelico e dalla Preparazione della Direzione Officina Carte Valori e Produzioni Tradizionali dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.

2– A commento dell’emissione è stato realizzato il bollettino illustrativo con articolo a firma di Luca Boschi, fumettista, giornalista e blogger italiano. Opuscolo stampato in 3500 copie (€ 2,00)

3- Non poteva mancare la deliziosa tessera filatelica (*) sempre con il francobollo simbolo della raccolta, stampata in una tiratura pari a 10000 pezzi (€ 1,50). Anche questa tessera si può acquistare presso gli spazi filatelici o tramite il sito di Poste Italiane direttamente on line.

4- Cartolina dedicata (€ 0,55 più l’eventuale affrancatura)

 

 

 

 

 

 

 

 

5- E ovviamente il prestigioso folder cartonato da collezione in 6 facciate, in 15,000 esemplari, un must have assoluto (€ 20,00). La cover non poteva che essere l’iconica immagine del primo topolino animato, alla guida del vaporetto, su sfondo bianco. Il retro, completamente bianco, presenta il bollino di autenticità, marchi e dettagli del portfolio. Mentre nella parte centrale trova spazio anche una stampa omnicomprensiva delle illustrazioni di Giorgio Cavazzano, riprese poi nei francobolli proposti.

L’interno del folder, di un arancio pastello, contiene suddivisi nelle tre facciate interne rispettivamente:

-francobollo principale
-foglietto con la serie completa di 8 francobolli
-busta personalizzata con francobollo e annullo del primo giorno di emissione

Se all’inizio la reperibilità per tuti i collezionisti che non hanno avuto modo di recuperarlo a Lucca Comics, o nelle esigue copie inviate agli sportelli filatelici di Poste Italiane (**) è stata davvero difficile, ora il folder è disponibile direttamente per l’acquisto on line, al prezzo di listino più ovviamente spese di spedizione.
Senza che dobbiate accendere un mutuo per le cifre folli sparate nei giorni scorsi su eBay.

Tre inoltre i numeri del settimanale Topolino legati all’iniziativa.

Il n° 3232 presenta una variant cover uscita in occasione di Lucca Comics and Games, con l’illustrazione a pastelli di Topolino Steamboat Willie su tutta la copertina, con dentellatura della cornice come fosse un francobollo gigante. La stampa è su cartoncino ruvido:  per la prima volta in assoluto nella storia del giornalino l’illustrazione di copertina ha sviluppo orrizzontale invece che verticale. Anche il retro è completamente bianco con la ripresa della stessa immagine-francobollo e la scritta “Disney 90 anni di Topolino 1928-2018”. Più sotto la dicitura “EDIZIONE SPECIALE- Copertina in tiratura limitata per collezionisti
Disegno di Giorgio Cavazzano
(e autografo de maestro) Costo € 6,00

Il n° 3233 invece propone come gadget allegato un foglietto con la stessa immagine e il francobollo simbolo della raccolta (Topolino e Pippo –Dante e Virgilio.)

Per finire sul n° 3234, attualmente in edicola, troviamo un’interessante speciale di ben 11 pagine dove il maestro Cavazzano spiega nel dettaglio la genesi di questi piccoli capolavori, con illustrazioni a singola pagina dedicate a ognuno dei disegni che compongono questa prestigiosa emissione filatelica.
E in più un completo apparato informativo circa le caratteristiche tecniche dell’uscita e della cerimonia dell’annullo filatelico svoltasi in quel di Lucca.

 

 

DUE PAROLE SULL’ANNULLO FILATELICO….

Oltre ai bolli ordinari in dotazione agli uffici postali, Poste Italiane realizza degli “annulli speciali”, ovvero timbri figurati e non, che riproducono con scritte e immagini il tema di manifestazioni legate a eventi di notevole interesse culturale, economico, sportivo e sociale.
ll bollo realizzato per il 90° compleanno di Topolino ha quindi la data di emissione, la denominazione della manifestazione (Lucca Comics) e il codice postale di Lucca. (vedi foto)
Questa prassi molto amata dai collezionisti prende il nome di marcofilia, e potete trovare maggiori informazioni in merito sul sito di Poste Italiane (sez. Filatelia– > Prodotti Filatelici –>Marcofilia –> Pdf del 3 Novembre.)
Normalmente dal momento dell’emissione, si ha circa meno di un mese di tempo per richiedere all’ufficio postale competente (quello di Lucca centro in questo caso) la possibilità di ottenere l’annullo speciale, con la pratica denominata “ su commissione postale”. Come?
Inviando una busta contenete francobollo e/o cartolina che intendete annullare e una busta bianca con il vostro indirizzo, già affrancata per la spedizione. (***)
Mi ha fatto sorridere, in un mondo ormai dominato da mail e conferme via sms, farlo io stessa in prima persona; mi ricorda quando si trovavano le cartoline per partecipare ai concorsi sui vari settimanali da spedire in busta chiusa alle sedi competenti.

Ora speriamo che ritornino presto. La buona notizia è che l’addetto dello Spazio Filatelia di Lucca Centro, mi ha riferito che stavolta ci sono ben due mesi di tempo, se desideriamo completare questa succulenta collezione, per inviare cartoline da farsi timbrare con l’annullo speciale.

A buon intenditor…

 

DATI TECNICi

DATA DI EMISSIONE: 3 Novembre 2017
NUMERO DEI FRANCOBOLLI: 8 per foglietto
DIMENSIONE: i primi 2 francobolli 48X36mm, e gli altri 6 francobolli 44X36mm
FORMATO DEL FOGLIETTO: mm 235 x 142.
STAMPA: in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente; grammatura: 90 g/mq; supporto: carta bianca, autoadesiva Kraft monosiliconata; adesivo: tipo acrilico ad acqua.
LEGGENDA: 90 Anni di Topolino
VALORE POSTALE: 0,95 € cadauno
VALORE FRONTALE FOGLIETTO: € 7,60
DISEGNATORE: Giorgio Cavazzano
STAMPATORE: Ist. Poligrafico e Zecca dello Stato
TIRATURA: 400.000 Esemplari per ciascuno degli 8 francobolli
DISTRIBUZIONE: Poste Italiane
DURATA: 2 anni

FRANCOBOLLO SINGOLO: Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente su carta bianca, autoadesiva Kraft monosiliconata; adesivo: tipo acrilico ad acqua.
Formato carta: mm 48 x 40; formato stampa: mm 44 x 36; dentellatura con cinque colori più oro; tiratura: ottocentomila francobolli; foglio: ventotto esemplari, valore “€ 26,60”. La vignetta raffigura Topolino nel ruolo di Dante e Pippo in quello di Virgilio in una rivisitazione della più importante opera della letteratura italiana La Divina Commedia di Dante Alighieri che il pittore e scultore italiano Angelo Bioletto illustrò nel 1950.

 

(*) La tessera filatelica, ideata nel 1999, serve a contenere un francobollo nuovo; dal formato standard di 5,3 X 8,5 cm, è confezionata singolarmente e plastificata. In questo modo il francobollo inserito all’interno della plastificazione rimane integro e può essere conservato per uso filatelico o per la spedizione della corrispondenza (fonte sito Poste Italiane)

(**) Gli Spazi Filatelici di Poste Italiane sono presenti nelle sole città di Roma, Torino, Genova, Milano, Venezia, Trieste, Lucca, Napoli, Firenze e Verona

(***) nel caso voleste procedere con questa simpatica pratica, ecco l’indirizzo della struttura competente: Poste Italiane S.p.A. c/o U.P. Lucca Centro –Sportello Filatelico
Via Antonio Vallisneri n.2 -55100 Lucca

Fonti: Poste Italiane, Il Gazzettino.it, Topolino n.3234

Un ringraziamento speciale a Luca Bonina per la consulenza


Un commento a "I FRANCOBOLLI PER IL COMPLEANNO TOPOLINO!"

Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

Se non sei registrato clicca qui registrati