10 NONNI “ANIMATI” ’80-’90 A CUI FARE TANTI AUGURI!

E per celebrare degnamente questo 2 Ottobre, festa dei nonni, oggi vi propongo questa top ten dedicata ai nonni più famosi degli anime anni 80-90. Li ricordate tutti?

vecchio dell'alpe

heidi1-    IL VECCHIO DELL’ALPE
Ponci ponci ponci pon pon pon
Al nonno di Heidi piace vincere facile, del resto già da qualche anno è il re dei meme sul web con improbabili e spassose uscite che ben si addicono alla sua aria severa e accigliata.
Un nonno che non ha davvero bisogno di presentazioni, il burbero pastore dal cuore d’oro che arroccato sulle Alpi svizzere, si scioglierà come un panetto di burro, intenerito dalla presenza della vivace nipotina Heidi.

Ma nella serie sono presenti almeno altre due nonne che meritano di essere citate in questo giorno speciale.
La nonna di Clara, la Sig. Seseman, gentile anziana dal cuore d’oro, pronta ad assecondare le piccole amiche nei loro giochi e desideri e soprattutto la nonna di Peter. Faccio outing: io ne avevo una paura folle. Era cieca, era conciata tipo la befana e biascicava come se l’enfisema polmonare se la stesse portando via da un momento all’altro; cosa e come filasse con l’arcolaio non mi era ben chiaro, ma quell’arnese non è mai stato foriero di buone nuove negli stilemi fiabeschi.
Però ammetto che la storia dei panini bianchi mi ha fatto versare fiumi di lacrime.2

2- SON GOHAN
Alias il nonnino di Goku, colui che dopo averlo trovato, lo alleva con amore e gli insegna i rudimenti delle arti marziali. Certo il nipote lo uccide inavvertitamente durante la trasformazione in scimmione, ma suvvia non siate pignoli, non si può mica avere tutto.
Senza contare che ha lasciato in eredità al piccolo Goku anche la sfera numero 4.
E poi anche qui, c’è qualcosa di più delicato e struggente dell’abbraccio tra i due, quando tornato in vita per un giorno, combatte al torneo Tenkaichi sotto mentite spoglie, per appurare come sia cresciuto e migliorato il suo piccolo allievo? Potere del kleenex multivelo…vieni a me!

Zeus 3-NONNO ZEUS
Altro mito giovanile dell’animazione giapponese e assolutamente immancabile in questa top ten, è l’impenitente padre degli dei, l’onnipotente Zeus, nonnino farfallone e donnaiolo della piccola Pollon.
Un uomo che anche oggi farebbe furori.
Petto depilato, barba selvaggia, e sandaletto: un’icona di stile insomma. Un uomo di potere che fa del nepotismo il suo vanto, senza mistero alcuno. In pratica ha assicurato da subito il futuro tra gli dei dell’Olimpo alla nipote, quanto alla carica, beh si vedrà una volta completato il famoso salvadanaio trono. Qualche nomina vacante o creata ad hoc salterà fuori.
Ad avercene nonni così.

 

 4- LA NONNA DI ANDRE’
A conti fatti nell’animazione giapponese sono forse più i nonni a farla da padrone e a essere 4-nonna oscarmaggiormente caratterizzati.
Non per la Nonna di André, che poi era anche un po’ la nonna di Oscar diciamocelo, presente fin dal primo episodio, quando la stringe tra le braccia in fasce, con l’ingrato compito di annunciare al generale l’ennesimo flop nel generare un maschio alfa come successore del casato Jarjayes.
L’unica forse ad aver sempre sperato per un destino al femminile per la bella spadaccina, costantemente in ansia per i grattacapi ei pericoli che la vita da colonnello le riservava.
E che annegava e spesso e volentieri in notturna con un bicchiere di buon vino rosso. Hic.

5-NONNO IPPEI

 5- NONNO IPPEI
Ecco un altro di quei nonni che ha imperversato per decenni su tutte le reti locali e che ormai fa parte un po’ del nostro DNA, alla fine siamo tutti un po’ Sanpei.
Del resto io non ho mai dubitato del giusto impiego dei miei neuroni, per ricordare come si pesca un Matsugoro, dove vive un Takitaro, come si catturano le carpe cosmiche o di quanto la trota blu cobalto sia inadeguata alla dieta mediterranea.
Per questo e altro ancora, grazie nonno Ippei. Ora basta con l’LSD però.

 

 6- IL SIGNOR BARBA
Sarà la dolcezza elaborata del tratto, ricca ma mai leziosa, la delicatezza degli acquerelli, quegli svolazzi 6-SIGNORBARBAleggeri che caratterizzano i personaggi negli abiti e le acconciature, ma da questa top ten non poteva di certo rimanere escluso il Signor Barba, stimato Capo villaggio hypster con ipertricosi di un certo livello, nonché nonno del folletto Memole.
Gli occhi perennemente nascosti sotto morbidi ciuffi di capelli bianchi, l’aria saggia, i modi garbati risoluti di chi si sa far rispettare.
Insomma, severo ma giusto.

7-CONAN

 7- IL DOTT.RAO E IL NONNO DI CONAN
Un pari merito indiscutibile per i nonni di Lana e Conan, creati dalla matita di Hayao Miyazaki.
Certo il primo sembra aver preso in prestito sembianze e vestiti da Frankenstein jr, dopo il tentativo di fuga da Indastria, e ha deciso di non sprecare tempo a togliere i punti dal capoccione, mentre il secondo, vero o adottivo che sia non ci è dato di sapere, lo vediamo solo nelle prime due puntate.
Ma li portiamo sempre nei nostri ricordi più cari.

 8- OBABA E LA NONNA DI GODAI
Altro ex-aequo stavolta per due amatissime nonnine di casa Takahashi.
La vecchia Obaba, al secolo Cologne, della tribù delle amazzoni, bisnonna della graziosa Shampoo in 8-RUMIKORanma ½ e la dolcissima nonnina di Godai in Maison Ikkoku, entrambe molto simili graficamente, alte due mele o poco più, ricurve e rinsecchite
Il marchio di fabbrica delle vecchiette nane, pur essendo state adulte normali -nei vari flashback-, ideate da Rumiko Takahashi ed entrate ben presto nell’immaginario collettivo, è uno stereotipo duro a morire nelle nostre teste.
Beh sappiate che è davvero così. Chi scrive è stata in Giappone più di 10 volte. E vi garantisco che a un certo punto subentra uno strano incantesimo per cui le vecchine si abbassano improvvisamente e si ritirano, proprio come il Maestro dei Cinque Picchi.
E tu non puoi che riempirti idi tenerezza vedendo ancora una volta quanto i manga traggano ispirazione dalla realtà esasperando talune caratteristiche certo, ma senza inventare nulla.
E spesso hanno pure i capelli colorati, viola e blu. Tanta stima, è così che voglio diventare.

 9-INOKUMA JINGORO9- JINGORO INOKUMA
Anche se la versione animata è arrivata nel Belpaese con l’improbabile adattamento di “Jenny la principessa del judo” girando solo su palinsesti secondari, non serve essere cultori di Naoki Urasawa, per conoscere il terribile Jingoro Inokuma, nonno-padrone della judoka Yawara. Perbacco.
Un vecchio campione psicopatico fissato con il judo e il buon cibo che ingurgita in quantità industriali, senza mettere su un grammo e senza muovere un dito per altro, che vorrebbe fare della talentuosa nipote una campionessa mondiale. Peccato che lei d’indole sarebbe più propensa a seguire “Amici” e “L’isola dei famosi”. Comunque impossibile dimenticare le ingerenze, le macchinazioni, e l’appetito di questo energico vecchietto, a tutti gli effetti co-protagonista della serie.Bando alle ciance, ci dica il segreto del suo metabolismo

 10- E TUTTI GLI ALTRI
Essendo una top ten i posti sono ovviamente limitati, e allora in ultima posizione, ho creato un collage rappresentativo, non esaustivo, di tutti gli altri nonni animati che hanno popolato i nostri pomeriggi televisivi e occupano un posto speciale nel nostro cuore. Si tratta spesso di comprimari, spalle simpatiche e bonarie su cui i nostri protagonisti possono contare, o figure autorevoli e che incutono timore; buona parte di loro proviene dai cosiddetti “meisaku”, ovvero le trasposizioni dei grandi classici della letteratura per l’infanzia da parte della Nippon Animation, oppure dall’universo delle ragazzine magiche (majokko).Come dimenticare ad esempio Fiorella e Giovanni del Magic Art, nonni di Mai/Emi, o l’avventuriero Cesare (Sandy dai mille colori) sempre accompagnato da un cammello (!) e gli Esper nonni di Kyosuke Kasuga (Kimagure Orange Road- E’ quasi magia Johnny nella versione Fininvest)?
E una menzione speciale va al fanalino di coda, nonno Sam di Kiss me Licia.
Nonno honoris causa probabilmente, uno scroccone perennemente avvinazzato che con il socio di bevute monociglio Lauro, ha mandato in fallimento il Mambo.

Schermata 2016-10-02 alle 13.49.53


Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

Se non sei registrato clicca qui registrati