Tra Mud e Il Fuoco della Vendetta, è un weekend da passare al cinema

Entrambi rilasciati questo giovedì. Su Best Movie trovate le recensioni

mudvsoutofthefurnace

Mentre il Festival di Venezia entra nel vivo, al cinema escono due film assolutamente da non perdere: da una parte Mud, di Jeff Nichols, vecchio di due anni e presentato al Festival di Cannes del 2012; dall’altro Il fuoco della Vendetta, con Christian Bale e Woody Harrelson, uscito negli USA a dicembre dello scorso anno e arrivato solo questo weekend in Italia. Sono due film profondamente diversi – uno ricorda un po’ i teen movie di una volta, decisamente massiccio nelle premesse e nello svolgimento, mentre l’altro è un thriller action, con fucili, face-to-face, e il male di vivere della periferia americana riportata sul grande schermo – ma sono entrambi, ugualmente, da vedere. Non volendo, al box office si sfidano i due protagonisti di True Detective (e grandi amici nella vita di ogni giorno): Matthew McConaughey è infatti il protagonista di Mud, mentre Harrelson fa è il villain di Bale ne Il fuoco della vendetta.

Sono due film diversi, lo ripeto. Entrambi godibili ed entrambi – secondo me – da vedere. (Siamo in ritardo sul resto del mondo, basta perdere tempo). Sono film a (relativamente, ndr) basso budget che dimostrano come il cinema sia anche “solo” raccontare buone storie, con buoni attori e una regia convincente. Una regia che lascia spazio solo ai volti, alle parole, ai gesti. Una regia che sbircia dentro e fuori i protagonisti, e che quando si ferma, si ferma insieme allo spettatore, mettendoglisi accanto. È il tentativo di dare una continuità non solo ai pensieri ma anche – e forse soprattutto – alle emozioni. Un po’ come ha confessato di aver cercato di fare Inarritu con Birdman, film di apertura a Venezia: il suo piano sequenza infinito è un modo come un altro (si fa per dire) per avvicinare lo spettatore a quello che sta succedendo nel film. Per dare un altro spessore, maggiore e più vivo, alla storia che si sta raccontando.

Insomma, questo weekend – se non lo volete passare a leggere del festival – è da passare al cinema. Prima un film, poi l’altro. Magari avrete anche fortuna e troverete Mud in originale (sì, lo so: sono diventato insistente con questa storia dell’originale. Ma Mud, con McConaughey, va ascoltato in inglese per via dell’accento dell’attore e, cosa ancora più importante, per la parlata che un po’ tutti i personaggi hanno –quella del sud degli Stati Uniti, tanti fischi, pause e vocali aspirate).


Un commento a "Tra Mud e Il Fuoco della Vendetta, è un weekend da passare al cinema"

  • joaozinho79 :

    Questa sera ho visto il fuoco della vendetta e, parlo secondo gusto personale chiaramente, le interpretazioni degli attori sono buone (reso molto bene l’affiatamento fraterno Bale/Affleck) ma la sceneggiatura è davvero pessima, con in alcuni casi dei buchi assurdi. Peccato perché ne poteva uscire qualcosa di veramente interessante

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati