"E così fui punto da un'ape!". No, questa è un'altra storia. Vi dico subito che vi deluderò ancora di più sulle recensioni perchè ho visto veramente pochi film. E su alcuni ho dormito. Ho visto l'inizio di Kamasutra 3D, giusto per constatare che non c'è sesso. Questo è giusto che lo sappiate. Selezione Ufficiale zero. Manco i cinesi. Manco Cronenberg, che però ho recuperato dopo (bello ma meglio Schraeder con The Canyons)...
Salve a tutti, prima di parlare di Cannes, un po' di promozione a Song of Silence, il film di cui sono executive, uscito nelle sale il 29 Maggio grazie a Distribuzione Indipendente. La stampa italiana ha accolto molto positivamente, con recensioni adoranti, questo piccolo film cinese che ha raccolto premi in molti festival nel mondo. E' un dramma sullo stile di Kim Ki-Duk dove la durezza di temi come incesto e aborto è mitigato da una poetica dolce e gentile, come il suo autore...
Sapete perché le Go-go girls si chiamano così? Durante la guerra in Vietnam erano le prostitute che andavano coi soldati americani. Eppure sono diventate la principale attrazione di un altro Paese, la Thailandia, dove il turismo sessuale è ormai una leggenda. Per fortuna il mio viaggio a Bangkok prevedeva anche la mia dolce metà, che ha evitato queste deplorevoli tentazioni. Quindi la mia idea è stata quella di girovagare alla ricerca delle location più famose sfruttate da Hollywood e cinema in generale, in particolare l’ultimo film di Nicolas Winding Refn, Only God Forgives...
Comincia a farsi spazio una teoria. Che i cinesi abbiano le branchie? O respirino per fotosintesi clorofilliana? Altrimenti non si spiega come possa essere concepita una primavera degna dei designer di Silent Hill. Da troppi giorni qui a Nuova Chernobyl il concetto di sole è buono giusto per il desktop e l'emicrania è lo stato emotivo comune. Un'ottima occasione per promuovere la Città con il Beijing Film Festival, che aspira a essere il più importante evento cinematografico della Cina, ma dimentica di inspirare ed espirare...
Premetto che con questo articolo perderò definivamente di credibilità, se mai ne avessi avuta. Conoscete quella moda dei baffi finti disegnati sul dito nata a Parigi per protesta? E' arrivata anche qui in Cina. Cosa c'entra tutto ciò? State a sentire. Insomma, come sapete, se leggete questo Blog, a Berlino non ho visto NIENTE, a parte qualche film del mercato. Quindi non avevo avuto modo di vedere Black Coal, Thin Ice di Yinan Diao, che si era aggiudicato l'Orso d'Oro...
Spesso, molto spesso, mi trovo a parlare con gente che mi chiede come investire in Cina, non solo nel cinema. Una mia cara amica, da qui da un bel po', direbbe "Quanto vuoi spendere? Quanto vuoi guadagnare? Quanto mi dai per sta consulenza?". Il commercio si trova sul cromosoma X. Una domanda legittima, che si pongono in tantissimi, ma che dopo una lunga e attenta osservazione e esposizione a questa realtà e al suo rapporto con l'Occidente, per me ha sviluppato dei risvolti quasi filosofici...
Scrivo nel cuore della notte (diamo la colpa al jet leg) mezzo influenzato a causa della mia trasferta europea. Dopo essermi farcito come un cappone per due, dico due, capodanni ( quello occidentale e quello cinese subito dopo) sono tornato dopo un bel po' in Europa per l'European Film Market all'interno della Berlinale. Dopo una toccata e fuga a Roma, ospite dell'amico Gep Gambardella, ho constatato che la Città Eterna ha raggiunto un livello di rozzezza pari ad alcuni quartieri di Bogotà...
Premessa 1. Quando è nata la tv commerciale, in Italia, in Giappone, in America, ovunque, la prima proposta per il pubblico era quella di mostrare cosa si poteva dare in più, rispetto ai canali pubblici. C'è chi ci ha creato un impero su questo. Sesso e violenza sono al top (primo e secondo posto) di questo tipo di mercificazione. Premessa 2. Quando l'HBO, ormai uno dei network via cavo numero uno, aprì i battenti, volle subito proporre quanto di più estremo ci potesse essere in televisione...
Ogni tanto facciamo recensioni in anteprima e in questo caso parliamo di No Man's Land, un film che ha invaso le sale nel Natale Cinese, e che vi interesserà per almeno un paio di motivi. Ha raggiunto il voto di 9.7 su MTime (Imdb cinese) e Ning Hao, il regista, si è beccato l'appellativo di "Tarantino cinese". Verrebbe da citare Benigni che, quando gli chiedevano se fosse il "Woody Allen italiano" rispondeva che preferiva essere la "Anna Magnani Svizzera"...
Ho scoperto recentemente che il corrispettivo attitudinale del segno zodiacale Gemelli, il mio giorno e mese di nascita, nello Zodiaco Cinese, è il Cavallo, il mio anno di nascita. La combinazione crea un segno primario chiamato Grande Squalo Bianco. Tra i GSB celebri, Paul McCartney e Clint Eastwood, che è nato il mio stesso giorno. Quindi domani mi comprerò un cappello. Il 2013 è stato un anno di grandi cambiamenti per la Cina...