Recensione in anteprima dell’horror The House that Never Dies. Arriva l’Insidious cinese in 3D.

jkdjkfnoCiao cinecinanauti, e’ un po’ che non ci sentiamo poiché sono sepolto dagli impegni che mi legano al Festival dell’Unione Europea di cui ora sono direttore artistico (che brutto termine, peggio di critico di cinema). Sono quello che sceglie i film e gli ospiti, e va agli istituti di cultura delle Ambasciate. Strana gente, posso ammettere che i cinesi siano, così per dire, “distratti” ma questi. E per una volta fatemi dire che gli Italiani sono tra i migliori. Mamma mia! Torniamo ai film cinesi. Come da titolo, ecco arrivare il blockbusterone horror cinese, rigorosamente girato da Hong Konghesi, il regista e’ Raymond Yip, e rigorosamente in 3D. In Italia avete gli occhiali 3D per quelli che hanno già gli occhiali? Sono degli occhialetti alla Paolo Panelli. Carini. Il titolo del film in cinese e’ l’indirizzo della casa a Pechino, che esiste veramente. Una casa coloniale britannica, fatta costruire da un potente signore locale, che si trova nella zona delle ambasciate. Sono andato a vederla per voi, come vedere e’ in pezzi e in questi giorni assaltata dai curiosi. Il titolo inglese deriva dalla “maledizione” o forse “benedizione” della casa per cui, ogni volta che cercano di distrugglacasa (3)erla, lei resiste. Come saprelacasa (6)te i cinesi hanno questa bella abitudine di buttare giu i monumenti antichi, devastando completamente la loro storia e tradizione per farne di nuovi e finti. Il film dei Lego parla dei cinesi, non lo avevate intuito? Bene, questa casa, ogni volta che vi viene impresso il simbolo Chai, Distruggi, quello che ho tatuato dietro al collo, fa succedere qualcosa di infausto. Una cazzuola in gola, un mattone sul piede, una figlia dell’architetto incinta di non si sa chi… Queste cose. Pare che la benedizione della casa, che chiameremo “la casa che perde sangue dal naso”, sia relativa a una storia avvenuta nel 16qualcosa, quando una cortigiana con la gonna in fiamme per un dongiovanni che girovagava per il mondo si uccide per amore. Il coro muliebre elacasa (5)‘ d’obbligo. Alla leggenda vera il film aggiunge anche una storia di corna moderna, che in Cina e’ l’ossessione principale visto che ce l’hanno tutti, pure tu che leggi, e la solita cosa della famiglia che va nella nuova casa con il vecchio che delira e i fantasmi. Fantasmi? Ma non avevano detto che i fantasmi sono proibiti in Cina? E allora tutti sti esseri svolazzanti, prototipi e cliché che vediamo nel trailer da dove vengono? Lei è’ pazza come al solito? No, non ve lo dico ma non è la soluzione più originale di questo mondo. E lo spiegone non è il peggio del film. Il film non è male, digitale e cafone quanto basta, con un buon impatto visivo, buone scenografie e attori decenti. La storia non è male, anche se poteva essere sviluppata meglio in sceneggiatura. Stavo pensando di proporre ai produttori di rimontarlo per renderlo più co2013-06-12 16.57.31mmerciabile all’estero. Perché quello che non si può vedere sono due che parlano e la musica horror per creare tensione senza alcun senso. L’immaginario horror e’ preso da quanto di più conosciuto ci sia in giro. Shining, Psycho e anche Suspiria, che entra di diritto tra i classici anche qui in Cina. Probabilmente se ne sentirà parlare in occidente. Intanto è il film horror più visto della storia della Cina (non che ce ne siamo molti) e ha fatto 16 milioni in due giorni. Heng Ye Film Distribution Co,. Ltd. sarà felice. Sicuro come la morte faranno il sequel. “La casa che si mette le dita nel naso”. Ora gli mando un soggettino.

 


Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

Se non sei registrato clicca qui registrati