Il Beijing Film Festival e le belle statuine: ovvero quando Oliver Stone si arrabbiò con Mao

oliver stoneComincia a farsi spazio una teoria. Che i cinesi abbiano le branchie? O respirino per fotosintesi clorofilliana? Altrimenti non si spiega come possa essere concepita una primavera degna dei designer di Silent Hill. Da troppi giorni qui a Nuova Chernobyl il concetto di sole è buono giusto per il desktop e l’emicrania è lo stato emotivo comune. Un’ottima occasione per promuovere la Città con il Beijing Film Festival, che aspira a essere il più importante evento cinematografico della Cina, ma dimentica di inspirare ed espirare.

2014-04-17 13.52.16Film vecchi e nuovi, come sempre random, e un focus sull’Italia patrocinato da ANICA che ha visto in concorso Zoran, e una serie di film in sezione Panorama, tra i quali ho avuto modo di vedere, per problemi intestinali (non è una battuta satirica, giuro) l’interessante Pulce non c’è, forse primo film italiano moderno a toccare l’argomento degli abusi su minori, e La mia classe, del sempre ottimo Gaglianone. Apprendo che il film fatica a trovare distribuzione in patria, non mi sorprendo ma continuo a indignarmi. Quando la finirò di indignarmi lascio i miei Martyn Mystere a Giorgio Viaro. Diversi incontri per sollecitare le co-produzioni che (almeno per ora) non avverranno mai per ovvi motivi che nessuno nomina ad alta voce, quindi nemmeno io. Ospite, tra gli altri insieme ad Alfonso Cuaron, Jean Jacques Annaud, il regista americano Oliver Stone. Il fatto di invitare lui a parlare vi fa capire quanto sta gente non ne sappia nulla del Mondo del cinema. È stato come invitare Mickey Rourke a fare merenda con la Zia catechista. È stato come invitare me. Notoriamente rivoluzionario, polemico e bastiancontrario, Spike Lee… scusate, Oliver Stone ha detto l’indicibile. Non solo ha pubblicamente accusato il governo cinese di rendere impossibile le coproduzioni per via di una eccessiva chiusura contenutistica, ma ha fortemente criticato la natura propagandistica che rifiuta di fare i conti con la Rivoluzione Culturale. Ha proprio nominato più volte LUI! Stavolta poteva essere veramente il compimento della vendetta di Tarantino, e immagino che Stone non solo non co-produrrà un bel niente in Cina ma nemmeno ci metterà più piede. Troppi liberal a Hollywood per creare un vero ponte, e recentemente ci si era meravigliati a vedere Johnny Depp trattato come un bamboccio alla presentazione di Trascendence. Stavolta la colpa è dell’organizzazione del Festival, rea di non conoscere la natura del suo ospite, e delle teste cadranno. Letteralmente. Gli rintuzza Ning Hao che deve farsi i fatti suoi. Ning Hao è il regista di No Man’s Land, mezzo plagio di U-turn, proprio di Oliver Stone, un film che ha aspettato 4 anni prima di avere il visto censura. Per tutta risposta, il Governo, attraverso il SARFT, l’organo di censura, ci tiene a mostrare di non essere affatto censorio e bigotto. Notizia di ieri l’oscuramento nei canali VOD di diverse serie TV americane tra cui, udite, udite, Big Bang Theory, ovvero la serie più vista in assoluto in Cina. Bazinga!
2014-04-17 21.04.44 copy
Intanto l’Unione Europea in Cina indice un ottimo evento. Per promuovere i film europei in Cina e contrastare lo strapotere dei film Hollywoodiani, indice l’EUFF contenente anche l’EUOFF, che non sono i versi di un segugio ma gli acronimo di European Union Film Festival e European Union Online Film Festival. Un gruppo di film da tutta Europa presentati in un festival itinerante, che tocca le principali città e, cosa importante, la partecipazione alla versione online del festival, promossa nel canale VOD LeTV, che arriva a raggiungere fino a 10 milioni di spettatori. Gli Italiani della edizione sono W Zappatore e Oltre il Guado, quest’ultimo ad ora il più visto di tutti i film selezionati. LeTV, entusiasta della collaborazione, ha affidato la scelta dei film europei all’EUFF e costoro a loro volta la selezione delle opere al sottoscritto. Quindi i cinesi si preparassero a una selvaggia ondata di porno.


Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

Se non sei registrato clicca qui registrati