Ritorno dal futuro: i prossimi film visti questa settimana

Occupandomi di Best Movie International sono per forza di cose proiettato al futuro. E non mi spiace affatto, visto che da sempre amo cercare il miglior cinema fuori dai confini nazionali. Così finalmente di fronte alla tragica domanda su quale film consiglio di andare a vedere al cinema, invece che simulare un malore, potrò glissare con signorilità. Amenità a parte questo diario-rubrica settimanale sarà un buon reminder per me e allo stesso tempo una breve panoramica sui film che dovremmo (condizonale d’obbligo) vedere in Italia nell’immediato futuro.

The Fighter: ai Golden Globes è piaciuto e probabilmente strapperà anche qualche statuetta, soprattutto per i ruoli attoriali. L’accoglienza critica mondiale non è stata entusiasta ma nemmeno mai negativa. Film molto classico sulla vera storia del pugile americano di origine irlandese Mickey Ward, campione mondiale dei welter e del suo rapporto con il fratello Dick Eklund, ex boxer un passo dalla gloria e caduto nella trappola della tossicodipendenza. Riconosco che un film un po’ vecchio e che manca di particolari guizzi, ma è il mio tipo di cinema e me lo tengo stretto. Arriverà in Italia il 4 marzo.

Let Me In: c’era da scomettere che dopo il meritato successo internazionale di Lasciami entrare, splendido e anomalo horror svedese, in America ne avrebbero fatto un remake. Molti giustamente storcono la bocca riguardo a quest’usanza, ma invece di distribuire film stranieri, spesso accade che negli States si preferisca rifarli, adattandoli alla loro estetica. Solitamente si va dall’inutile al brutto come categorie di giudizio, ma il film diretto da Matt Reeves (già Cloverfiled era stata una buona sorpresa) non è affatto male, anche se abusa di alcuni momenti horror un po’ sopra le righe e alleggerisce l’ambiguità dell’originale. Gli interpreti di questa  struggente storia d’amore tra un adolescente e una vampira costretta nel corpo di una sua coetanea, sono i bravissimi Kodi Smit-McPhee (strepitoso in The Road) e Chloe Moretz (Kick-Ass) In Italia è passato al festival di Roma e dovrebbe essere distribuito nei prossimi mesi.

Catfish: non so se arriverà mai da noi, ma questa sorta di finto documentario passato al Sundance nel 2010 è una delle cose più sorprendenti che siano state realizzate l’anno scorso. Al centro delle vicende il giovane fotografo  Nev contattato da Abby, una bambina di otto anni originaria del Michigan che gli chiede il permesso di dipingere una delle sue fotografie. Nev diventa amico della bambina e della famiglia ma soprattutto finisce per innamorarsi su Facebook della sorella Magan, tanto che decide di incontrarla e di documentare i passaggi di questa bizzarra conoscenza. Dai toni divertenti iniziali alla starzata quasi horror fino al drammatico finale, il film si fa beffa del suo budget ridicolo grazie a un continuo susseguirsi di trovate originali. Recuperatelo. Come? Magari comprandolo su Internet. E’ uscito in homevideo sia in Usa che in Inghilterra.


2 Risposte per "Ritorno dal futuro: i prossimi film visti questa settimana"

  • Pingback: triouvzsitz

  • Pingback: aramnitso

  • Per inserire un commento devi essere registrato a Best Movie. Effettua il login

    Se non sei registrato clicca qui registrati